SiteLock

#GlobalViralEmergency/Fate Presto, L’arte tra scienza, natura e tecnologia, Bongiani Ophen Art Museum, Salerno, dal 30/03/2020

“La vita non è altro che un incessante e temporaneo succedersi di presenze e di  azioni  in attesa di una possibile catarsi o di un prossimo dissolversi.” 

Giovanni  Bonanno

Inaugurata lunedì 30 marzo, alle ore 18.00, la mostra collettiva internazionale ad invito a cura di Sandro Bongiani, con la collaborazione di Ruggero Maggi e Giuseppe Denti, dal titolo: #GlobalViralEmergency/Fate Presto, una mostra nata in soli 20 giorni con la partecipazione di 72 artisti contemporanei che si sono  confrontati da diverse latitudini del globo sul problema della pandemia planetaria da COVID-19, mettendo in mostra le contraddizioni dell’attuale società dei consumi e dei valori calpestati. 
Non è la prima volta che gli artisti prendono posizione riguardo i problemi esistenziali e sociali, basta solo ripercorrere i vari eventi accaduti nella storia dell’arte per imbatterci con l’opera di F. Goya, H. Daumier, E. Munch, P. Picasso, Pellizza da Volpedo, R. Guttuso, Francis Bacon, con i grandi disastri succeduti nel corso di questi ultimi decenni, dal Vietnam, Cernobyl, all’11 settembre americano fino al progetto degli anni 80’ Terrae Motus di Lucio Amelio in occasione del terremoto dell’Irpinia, e poi le grandi proposte di Robert Morris, Peter Saul e diversi altri.
Un susseguirsi incessante di approcci artistici alternativi sopravvissuti a volte in modo sotterraneo alla ricerca di una nuova e diversa  identità e rappresentazione della realtà, piuttosto che alla monotonia dei prodotti di oggi disconnessi del tutto dalla vita delle persone.
Ciascuno dei 72 artisti presenti in questa rassegna lo ha fatto con le proprie sensazioni contrastanti, mettendo in luce l’essenza problematica e vera del nostro esistere, nella convinzione di poter essere in qualche modo ancora utile a questa precaria società. Quello che noi stiamo vivendo con l’emergenza risulta molto complesso e quanto mai difficile da cancellare. Oggi, l’intero pianeta si trova, impegnato in questa lotta contro il tempo, di come risolvere questa catastrofe che di colpo si è presentata all’orizzonte, che di fatto ha cambiato le nostre abitudini, la nostra percezione del mondo e di come progettare il prossimo futuro. Tutto non sarà più come prima, la vita, la cultura, l’arte e ciò che abbiamo attorno dovranno per forza di cose cambiare e rimodularsi per essere ancora credibili.
Per essere partecipi e attivi a questo disastro planetario noi del Bongiani Ophen Art Museum di Salerno abbiamo attivato in soli venti giorni un progetto on-line di Net Art con una mostra interattiva virtuale visibile 24 ore su 24 in tutte le parti del mondo, sia per sollecitare la politica, la finanza, l’intera collettività e anche lo stesso mondo dell’arte ad un sussulto di orgoglio, alla ricerca di una qualsiasi forma di riscatto e di rinascita.
In questa sofferta condizione di disagio collettivo l’unica cosa importante che potevamo fare, utilizzando la rete di Internet, è stato chiedere agli artisti cosa pensavano dell’attuale  situazione, dello stato di isolamento collettivo e globale in cui ci siamo improvvisamente ritrovati.
Dopo questa catastrofe, con tutte le gallerie  e gli spazi culturali chiusi,  questa è di fatto l’unica mostra possibile e realizzabile in tutto il pianeta terra.
In mostra sono presenti in forma digitale gran parte delle ricerche artistiche in atto, un campionario significativo di riflessioni dell’attuale panorama dell’arte, al di fuori da strategie precostituite e mercantili del già assuefatto sistema ufficiale dell’arte. Insomma, l’altra faccia nascosta della medaglia con le conseguenti dissonanze reattive e divergenti di diversi artisti non uniformati rispetto alle convinzioni di comodo che il sistema culturale e ufficiale dell’arte, in tutti i modi possibili, ha deciso da lungo tempo di celare e di lasciare volutamente fuori dalla porta.
Lo abbiamo fatto utilizzando, come sempre, la nostra importante piattaforma virtuale no-profit tutta italiana di arte contemporanea che da oltre dieci anni gestiamo, una realtà sperimentale altamente efficiente, degna di essere considerata tra le poche e più interessanti startup presenti in tutto il mondo del web.
Non una occasionale improvvisazione da web come fanno oggi le gallerie ufficiali dell’arte che, di colpo, hanno riversato i contenuti del proprio lavoro nel web, ben sapendo di aver poca competenza a tal proposito. Di fatto, siamo forse l’unica galleria, seppur virtuale, in grado di attivare oggi proposte ad ampio respiro. Tutto ciò ci rende fiduciosi  permettendoci di fare cultura no-profit con un serio e ragionato programma di eventi,  facendo conoscere gli artisti e l’arte contemporanea nel mondo senza alcun interesse speculativo e commerciale.
La tecnologia per lungo tempo osteggiata e considerata la rovina del nostro tempo, oggi ci viene in soccorso, la ritroviamo amica e partecipe in questa condizione di isolamento e di disagio sociale, facendoci sentire con internet e i diversi social più vicini in questo malaugurato e insopportabile isolamento diffuso.
Come giustamente avverte Christian Caliandro in una sua annotazione “È difficile pensare che, al termine dell’emergenza, tutto tornerà come prima.
Tutto non sarà uguale a prima. È sicuro che da questa emergenza, d'ora in poi, ogni cosa non sarà più come un tempo, dipenderà ovviamente da noi, da quello che sapremo fare per ritrovare la voglia di sopravvivenza e forse di rinascita da questo immane e problematico calvario collettivo.
Che sia la nostra, davvero, di buon auspicio a una possibile e probabile rinascita del genere umano.

Sandro Bongiani


ARTISTI PRESENTI

Adolfina De Stefani ITALIA; Alberto Vitacchio ITALIA; Alessandra Angelini ITALIA; Alessandra Finzi ITALIA; Alexander Limarev RUSSIA; Alfonso Caccavale ITALIA; Anna Boschi ITALIA; Antonio Sassu ITALIA; Bruno Cassaglia ITALIA; Calogero Barba ITALIA; Carl T. Chew USA; Carla Bertola ITALIA; Cinzia Farina ITALIA; Claudio Grandinetti ITALIA; Claudio Parentela ITALIA; Claudio Romeo ITALIA; Coco Gordon USA; Emilio Morandi ITALIA; Enzo Patti ITALIA; Ernesto Terlizzi ITALIA; Fernando Aguiar PORTOGALLO; Filippo Panseca ITALIA; Francesco Aprile ITALIA; Franco Di Pede ITALIA; Franco Panella ITALIA; Gabi Minedi ITALIA; Gennaro Ippolito ITALIA; Gianni Ettore Andrea Marussi ITALIA; Giovanna Donnarumma ITALIA; Giovanni Bonanno ITALIA; Giovanni Fontana ITALIA; Giovanni Rubino ITALIA; Giuseppe  Denti ITALIA; Guido Capuano ITALIA; Ina Ripari  ITALIA; Ivana Frida Ferraro ITALIA; Jack Seiei GIAPPONE; James  Felter CANADA; John M. Bennett USA; John Held USA; Jose Molina SPAGNA; Kiki Franceschi ITALIA;  Lamberto Caravita ITALIA; Lamberto Pignotti ITALIA; Lars Schumacher GERMANIA; Leonor Arnao ARGENTINA; Linda Paoli ITALIA; Luc Fierens  BELGIO; Lucia Spagnuolo ITALIA; Luisa Bergamini ITALIA; Maria Credidio ITALIAMariano Bellarosa ITALIA; Maribel Martinez ARGENTINA; Mauro Molinari ITALIA; Maya Lopez Muro ARGENTINA; Natale Cuciniello ITALIA; Oronzo Liuzzi  ITALIA; Paolo Gubinelli ITALIA; Paolo Scirpa ITALIA; Patrizio Maria ITALIA; Pier Roberto Bassi ITALIA; Patrizia Tictac GERMANIA; Rachelline Centomo MESSICO; RCBz USA; Reid Wood USA; Rosalie  Gancie USA; Ruggero Maggi ITALIA; Ryosuke Cohen GIAPPONE; Serse Luigetti ITALIA; Teo De Palma ITALIA; Virgilia Milici ITALIA; Vittore Baroni ITALIA.

VIRAL EMERGENCY / FATE PRESTO
Poema visuale di Giovanni  Bonanno dedicata all’emergenza virale planetaria

Siamo
esseri
soli
nascosti in una stanza
in attesa che il tempo ci porti via.

Invisibile tiranno d’oriente
lascia che i nostri figli
possano  dare
ancora un senso
alla speranza
e respirare
l’aria dei nostri
profumati giardini.

Perché la vita
di un uomo
racchiusa
in un solitario
pezzetto di terra
non è altro
che un incessante
e temporaneo
succedersi
di presenze
e  azioni
in attesa
di un
precario
dissolversi.

Fate
Presto!!!


Successivamente, nella seconda parte dell’anno, verrà realizzata una mostra, in uno spazio reale, a Milano in cui saranno presentati tutti i lavori.
Le opere presentate a Milano saranno per l’occasione stampate in formato A3 e donate all’Ospedale Sacco di Milano.
Tutto il progetto è visibile in modo permanente nella sala 29 e fa parte della Collezione Bongiani Art Museum di Salerno, per altre ulteriori esposizioni. 


#GlobalViralEmergency / Fate Presto
L’arte tra scienza, natura e tecnologia
A cura di
: Sandro Bongiani
Con la collaborazione di: Ruggero Maggi e Giuseppe Denti
Dal 30/03al 13/06/2020
Inaugurazione: lunedì 30 marzo 2020, ore 18.00

Orario: continuato tutti i giorni dalle 00.00 alle 24.00
Archivio Ophen Virtual Art: M. 293 7380225 - bongianimuseum@gmail.com
Web Gallery: http://www.collezionebongianiartmuseum.it - #GLOBALVIRALEMERGENCY - #GlobalViralEmergencyFatePresto

Via S. Calenda, 105/D
Salerno
T./Fax 0895648159

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 117 times, 1 visits today)
Condividi su: