SiteLock

Il Bacio di Francesco Hayez, un nuovo allestimento, una nuova fruizione alla Pinacoteca di Brera

La Pinacoteca di Brera partecipa al progetto Milano città al bacio con un'immagine iconica: il Bacio di Francesco Hayez, organizzando attorno al famoso dipinto, scelto dal Comune di Milano come icona di Expo 2015 assieme ad altri capolavori dei musei milanesi, un percorso di valorizzazione a tappe.


È stato presentato oggi da Sandrina Bandera, Direttore Polo Museale regionale della Lombardia: "Questo quadro incarnava il patriottismo del 1859 e per i giovani il paese che doveva nascere, recuperando una sua unità di passato. Hayez ha svolto la stessa azione unitaria di Manzoni e Verdi, l’unità della costruzione della propria storia"Emanuela Daffra, Pinacoteca di Brea: "Lo scopo è mettere sotto la lente di ingrandimento un frammento della vita quotidiana del museo e permettere di guardare con occhio critico uno dei dipinti più celebri della nostra collezione: qualcosa di semplice, quotidiano, per rendere più accessibile e godibile il museo, perché la gente capisca davvero l’opera"Pietro Pedroni, Temantica e da Isabella Marelli, curatrice delle collezioni dell’Ottocento della Pinacoteca. 
Accompagna l'iniziativa il volume Il Bacio di Hayez di Isabella Marelli, collana SMS Skira MiniSaggi, realizzato appositamente come utile compendio alla storia del dipinto e le curiosità che lo circondano:
Il nuovo allestimento de Il Bacio di Francesco Hayez con una diversa collocazione e un percorso multimediale dedicato a una delle opere più celebri conservate nella Pinacoteca di Brera, Una postazione multimediale che, dialogando con un’app creata da VIVA, permetterà ai visitatori di scoprire la genesi dell’opera del 1859, conservata dal 1887 presso la Pinacoteca. Sul proprio tablet apparirà una lettura iconografica e un’analisi del significato dell’opera, oltre che della sua fortuna critica, si potranno scoprire nuovi particolari, con immagini, musica e video, oltre al contesto storico.
Ora il dipinto ha una collocazione centrale sulla parete della sala 37, e ne risulta migliorata la fruizione ed il confronto con le altre opere del pittore, dal ritratto di Piero Rossi a quello di Alessandro Manzoni, dalla Malinconia a Betsabea.
Il Bacio è stato anche rielaborato da venti studenti dell’Accademia di belle arti che hanno prodotto una mostra itinerante dal 5 al 10 ottobre. Le opere saranno messe all’asta il 29 ottobre e il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Casa della Carità di Milano.


il bacio di Milano®

il bacio di Milano®

VIVA: www.vivaonweb.com - info@vivaonweb.com
Orari8.30 - 19.15 da martedì a domenica, (la biglietteria chiude alle 18.40); chiuso lunedì
Biglietti: Intero 10.00; Ridotto 7; Abbonamento 2015 25.00 (ingresso a Pinacoteca e mostre fino al 10 gennaio 2016)
Gratuito: ogni prima domenica del mese
Prenotazioni Per gruppi, scuole e singoli: tel. 02 92800361 - www.pinacotecabrera.net
Attività didattica: Servizi educativi della Pinacoteca di Brera - tel. 02 72263.219/262 - www.brera.beniculturali.it/Servizi educativi
Ufficio Mostre ed Eventi: tel. 02 72263.259 - 266 - sbsae-mi.brera@beniculturali.it
Ufficio Comunicazionetel. 02 72263.259/266 - comunicazione.brera@beniculturali.it - www.brera.beniculturali.it
Ufficio stampa Milano città al bacioDiraja Relazione con i media; Patrizia di Nunzio dinunzio@diraja.it - Cell. 335 5707335Anna Jacovelli - jacovelli@diraja.it - Cell. 338 54 74 574

Ufficio Stampa Skira: Lucia Crespi - Tel. 02 89415532- 02 89401645 - lucia@luciacrespi.it

Pinacoteca di Brera
via Brera, 28
Milano
(accesso disabili da via Fiori Oscuri, 2)

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 100 times, 1 visits today)
Condividi su: