SiteLock

Luigi Gattinara: Anima Canis, Ca’ Dei Vale, Basiglio, Milano, dal 30/11/2018 al 15/12/2018

 

Venerdì 30 novembre alle ore 18,30 a Ca’ Dei Vale, P.zza Monsignor Rossi 18, Basiglio (Milano), l’Associazione Rottweiler Rescue Italia Onlus e Dog Park 18 asd hanno presentato il progetto “Anima Canis” del noto fotografo Luigi Gattinara, storie di amicizie raccontate per immagini. Presenterà l’evento lo Storico e Critico d’arte Giorgio Gregorio Grasso

Un viaggio lungo tredici fotografie che esplorano attraverso “l’Anima” (da qui il titolo della mostra) l’unicità del legame tra il cane e il suo padrone, entrambi capaci di accogliere, amare e comprendere. Relazioni che Gattinara ha saputo cogliere in ogni singolo scatto, giocando sapientemente con entrambi i soggetti, cosicché nell’articolarsi della composizione nessuno risulti attore o comprimario in una perfetta simbiosi.

La luce, come per tutti gli scatti di Gattinara, è sovrana. La composizione è pittorica, elegante, e traspone i soggetti in uno spazio senza tempo. La simbiosi tra i personaggi e i loro cani diventa racconto.

 

Le 13 fotografie esposte fanno parte del calendario 2019 messo in vendita per finanziare l’Associazione Rottweiler Rescue Italia Onlus (www.rottweilerescue.it), una organizzazione di volontariato senza scopo di lucro, costituita da un gruppo di volontari che hanno voluto impegnarsi concretamente per aiutare i 4 zampe in difficoltà, concentrandosi in particolar modo sui rottweiler e i loro derivati.

Nata nel 2010, come progetto di “Associazione per l’adozione del cane – Abbaiando si impara” è diventata dal 2016 associazione a se stante, Rottweiler Rescue Italia Onlus. Si occupa in maniera diretta, nei limiti delle sue possibilità economiche, di rottweiler (e derivati) abbandonati e/o maltrattati, ospitandoli in strutture di fiducia, recuperandoli sia dal punto di vista fisico che comportamentale e cercando di reinserirli presso famiglie serie e motivate all’adozione. L’associazione, inoltre, si batte contro il pregiudizio e la discriminazione, che troppo spesso accompagnano questi cani, cercando di fornire una corretta informazione sulla razza e sulla sua corretta gestione. Per svolgere tutto ciò, l’associazione si affida oltre che all’opera dei volontari anche di operatori qualificati nel settore della cinofilia, sia a livello veterinario che psicologico comportamentale.

T. 3473184240 - segreteria@rottweilerescue.it  - www.rottweilerescue.it

Luigi Castelli Gattinara di Zubiena, nato a Roma, usa la macchina fotografica da oltre quarant’anni. Sin da ragazzo, studente del liceo artistico, passa i momenti liberi fotografando orologi ed oggetti di casa, collocandoli lungo le passeggiate del Lungotevere. Le persone non lo interessano: “Hanno una vita, una storia e mi sembra quasi indiscreto fissarle con l’obiettivo. Le cose invece sono interlocutori muti e non condizionano”.
Da Roma si trasferisce a Milano, poi a Caracas, in Venezuela, e nuovamente nel capoluogo lombardo, dove attualmente vive e lavora.
Assieme agli scatti “quotidiani” per l’Advertising (collabora con le più prestigiose Agenzie Pubblicitarie Internazionali) coltiva e custodisce da sempre la passione per i pittori fiamminghi del diciassettesimo secolo, inondando di luce i soggetti delle sue opere e conferendogli una inusuale plasticità tridimensionale.
Scatti su tela”, qualcuno ha argutamente definito le sue opere.
Dal 2017 è Presidente della Triennale della Fotografia Italiana di cui è stato fondatore.
Una nutrita serie di personali in Italia come quella alla Villa Reale di Monza e all’estero, fra cui quelle prestigiose di Parigi, Berlino, Mentone, New York, Tokyo e Singapore hanno confermato Luigi Gattinara come testimone di questo modo d’essere fotografo nell’arte.

“Tutto è pulito, essenziale, moderno, poco carico, con un amore per il dettaglio mai didascalico, con una magia nella luce che sa anche descrivere le ombre. Si ha l’impressione che la luce che emanano questi ‘quadri’ sia sufficiente a farli muovere”
Rossana Bossaglia, critico e storico dell’arte.

Giorgio Gregorio Grasso, laureato in Scienze dei Beni Culturali, critico e storico d’arte e docente universitario, curatore di mostre d’arte nazionali ed internazionali, ideatore e conduttore di trasmissioni televisive sull’arte; Direttore Mediolanum Art Gallery, Padova; Presidente fondazione Arte Contemporanea. 1982; Capo segreteria Assessorato alla Cultura della Regione Lombardia. 1985; Direttore della rivista “ARTERAMA” 1992; Capo della segreteria della Commissione Cultura della Camera. 2006; Capo di gabinetto, Assessorato alla Cultura, Comune di Milano. 2009; Assessore alla Cultura, Comune di Salemi. 2011; Coordinatore del Padiglione Italia della Biennale di Venezia, diretto da Vittorio Sgarbi; Consulente per la cultura del presidente della Provincia di Cuneo; Curatore “Milano Expo International Contemporary Art”; Curatore Biennale Internazionale d’Arte sulle Dolomiti; Curatore Biennale Internazionale d’Arte di Bari; Curatore Padiglione Armenia della Biennale di Venezia; Curatore prima Triennale della Fotografia Italiana, Venezia; Autore del libro “Il Critico e le modelle”


Luigi Gattinara: AnimaCanis
Presenta
: lo Storico e Critico d’arte Giorgio Gregorio Grasso

Ore: 18,30

Ca’ Dei Vale
P.zza Monsignor Rossi 18
Basiglio (Mi)



 

 

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 317 times, 1 visits today)
Condividi su:

I commenti sono chiusi