SiteLock

Nanda Vigo, Arturo Schwarz, Daniele Crippa, Premio Montale Fuori di Casa, Museo del Novecento, Milano, 5/06/2018

Il terreno da cui nasce ogni grande opera d’arte è sempre una insoddisfazione, un vuoto interno che l’espressione raggiunta, provvisoriamente, colma."
Eugenio Montale


È dunque solo attraverso l'arte che l'uomo riesce a dominare quel senso di insoddisfazione che deriva dalla realtà nella quale siamo immersi?
Essenziale, in questo senso, per Montale è stato cercare un “varco”, l’anello che non tiene, il punto in cui il mondo dei fenomeni mostri un cedimento alla ferrea legge di causa - effetto e che ci permetta di svelare l’ultimo segreto delle cose.
Questo stesso bisogno di andare oltre, di attingere l'infinito, grazie all'arte, alla bellezza, all'amore, hanno in comune, benché modulato in maniera diversa, secondo la Presidente del Premio Montale Fuori di Casa, Adriana Beverini, i tre personaggi premiati il 5 giugno a Milano al Museo del Novecento per la sezione Montal/Arte 2018.
I nomi sono prestigiosi: la raffinata artista della luce, la milanese Nanda Vigo, che dagli anni sessanta ha intrapreso un suo personale viaggio filosofico alla ricerca di una sapienza umana che si configuri come una vera e propria "exoteric gate" (dal nome di una sua famosa opera)

Arturo Schwarz, il Testimone della cultura artistica del Novecento, ma anche il Sapiente studioso della Kaballà e dell'Alchimia, il grande Poeta dell'Amore, anch'egli figura di spicco della città di Milano nella quale ha deciso di vivere

Terzo in “in tanta gloria”, Daniele Crippa, collezionista e curatore di mostre che per amore dell’Arte ha creato un Parco-Museo all'aperto in uno dei luoghi più incantevoli della Liguria, Portofino, coniugando però l’amore per il mare con i grandi spazi e i silenzi della terra argentina, ove cura una Fondazione: la Fundacion Museo del Parque.

Tre personaggi uniti da una comune appartenenza alla cultura milanese e dall'ansia di conoscere, di viaggiare, di attraversare grazie all'Arte, quel varco di montaliana memoria.
Con l’introduzione di Anna Maria Montaldo, Direttrice dellArea Polo Arte Moderna e Contemporanea del Comune di Milano. Barbara Sussi, Vice Presidente del Premio, ha fatto una breve presentazione del Premio, è seguito un intervento di Adriana Beverini, Presidente del Premio.
Ai protagonisti è stato consegnato come premio un'opera d’arte dell'artista Vincenzo Mascia.

Nanda Vigo presentata da Marco Meneguzzo, docente all’Accademia di Brera, studioso e curatore di mostre, presidente dell’Archivio Giò Pomodoro. Lucrezia De Domizio Durini, scrittrice, editrice, collezionista, mecenate, ha parlato di Arturo Schwarz. Il critico d’arte Francesco Moretti cha presentato Daniele Crippa.

Il Premio Montal/Arte, organizzato dall’Associazione Percorsi in collaborazione con Alice Lorgna, è Patrocinato dal Comune di Milano.
L’evento è in media partnership con il Corriere della Sera, ed è realizzato con il supporto di MSC.
Il Comitato Promotore dell’evento è composto da: Ettore Buganza, Marco Casentini, Beppe Mecconi, Francesco Moretti, Federico Sardella.

Organigramma Premio Montale Fuori di Casa
Presidente e Curatrice del Premio – Adriana Beverini adriana2@libero.it
Vice Presidente e Responsabile della Sezione Genovese – Barbara Sussi
Responsabile della Sezione Fiorentina – Lucilla Del Santo
Responsabile Pubbliche Relazioni e Organizzazione del Premio – Alice Lorgna - a.lorgna@gmail.com

 

SalvaSalva

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 87 times, 1 visits today)
Condividi su: