SiteLock

Archivi categoria : Mostre Istituzionali Milano

Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia, Palazzo Reale, Milano, dal 21/02/2018

Dal 21 febbraio al 24 giugno 2018 Palazzo Reale di Milano presenta "Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia" una grande mostra e un progetto originale che raccontano l’apice del Rinascimento tedesco nel suo momento di massimo fulgore e di grande apertura verso l’Europa, grazie a un’importante selezione di opere di Albrecht Dürer (1471 – 1528) e di alcuni grandi artisti tedeschi e italiani suoi contemporanei.

Print Friendly, PDF & Email
Per saperne di più

Milano celebra Arnaldo Pomodoro, Palazzo e Piazzetta Reale,Triennale, Museo Poldi Pezzoli…

“Credo che i riflessi della luce abbiano molta importanza. Durante il giorno, alla luce del sole, o all’ombra, le sculture davvero cambiano. Gli effetti specchianti includono ciò che vi sta attorno, lo spettatore… Questo rende la scultura viva, una parte di noi, della natura, in qualsiasi luogo si trovi.” Arnaldo Pomodoro, 1974 Per festeggiare i…
Per saperne di più

Regina José Galindo: Estoy Viva, PAC, Milano, dal 25/03/2014

Il PAC Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano apre la stagione espositiva del 2014 con una grande mostra personale, la prima e più completa mai realizzata di Regina José Galindo. Promossa dal Comune di Milano e prodotta da PAC e Civita, ‘Estoy Viva’ è curata da Diego Sileo ed Eugenio Viola, dal 25 marzo all’8 giugno 2014.

In bilico tra la vita e la morte l’artista indaga la paura, l’angoscia e le loro conseguenze, affrontandone in prima persona il rischio fisico e psicologico.
La mostra raccoglie un’ampia selezione dei lavori più importanti di una delle artiste più rappresentative del magmatico continente latinoamericano, dalle origini ad oggi. Un viaggio emozionale raccontato attraverso fotografie, video, sculture e disegni e suddiviso in cinque macro tematiche: Politica, Donna, Violenza, Organico e Morte.
Un percorso costruito attraverso cortocircuiti e slittamenti, che affianca ad alcune delle sue azioni più emblematiche e conosciute opere più recenti e numerosi lavori inediti o mai esposti prima in Italia, come l’intensa Descensión (2013) o la toccante La Verdad (2013).
L’artista indaga la dimensione soppressa e rimossa della sofferenza, utilizzando il proprio corpo in chiave politica e polemica per riattivare i traumi del rimosso e le rovine della storia. Partendo dal microcosmo del suo paese, il Guatemala, teatro di perenne instabilità e violenza, l’artista realizza opere scomode e drammatiche. Il suo corpo minuto e all’apparenza fragile è esposto ad una serie di azioni pubbliche che usano lo spazio metaforico dell'arte per denunciare le implicazioni etiche legate alle ingiustizie sociali e culturali, le discriminazioni di razza e di sesso e più in generale tutti gli abusi derivanti dalle relazioni di potere che affliggono la società contemporanea.
La ricerca dell'artista sulla violenza, la privazione dei diritti e della libertà individuale è universale e incontra storie di ogni continente e realtà. Per questo tutti i visitatori potranno sostenere attraverso la mostra l’attività di Amnesty International. 


Regina José Galindo: Estoy Viva
A cura di
: Diego Sileo ed Eugenio Viola
Biglietto donazione
: disponibile nella formula intero (€ 9,00 anziché 8,00 con 1,00 di donazione), ridotto (€ 7,50 anziché 6,50) e ridotto speciale (€ 5,00 anziché 4,00).

Orari: Lunedì chiuso; Martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica 9.30 — 19.30
Giovedì 9.30 — 22.30. Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura ù

Pac Padiglione d'Arte Contemporanea
Via Palestro, 14
20122 Milano
T.+39 02 8844 6359

Print Friendly, PDF & Email