SiteLock

Archivi categoria : Festival

Fabriano Festival del Disegno, Castello Sforzesco, Milano, dal 14 al 15/9/2019

Presentato il Fabriano Festival del Disegno 2019 al Castello Sforzesco, alla Sala Conferenze Raccolta Bertarelli, Milano. Sono intervenuti: Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano; Giovanna Mori, Conservatore Responsabile Unità Castello e Museo Pietà Rondanini, Conservatore Raccolta Bertarelli; Chiara Medioli, Vice presidente Gruppo Fedrigoni; Jacques Joly, General Manager Fabriano; matita narrante: Fabio Persico, illustratore e graphic…
Per saperne di più

VERDI OFF 2019, IV edizione, Parma e dintorni, dal 21/09 al 20/10/2019

 

Oltre 130 appuntamenti a ingresso libero, più di 50 eventi in 30 luoghi diversi a Parma e in provincia dal 21 settembre al 20 ottobre 2019, per stimolare, creare e condividere un’atmosfera festosa che abbracci ed emozioni contagiosamente chi vive e chi visita le terre del maestro in occasione del Festival Verdi.
Questo l’obiettivo di Verdi Off, la rassegna di appuntamenti collaterali al Festival Verdi, quest’anno alla sua IV edizione, che il Teatro Regio di Parma realizza con il Comune di Parma e con l’Associazione Parma, io ci sto!, sponsor Parmacotto, Engel&Völkers, offrendo occasioni diverse di incontro e scoperta della musica e dell’opera di Giuseppe Verdi a un pubblico ampio e di ogni età, alle famiglie, ai giovani, ai bambini e a coloro che si trovano in luoghi di cura e negli istituti penitenziari.
La presentazione si è tenuta nell'Hub Cafè di piazzale Bertozzi  da Anna Maria Meo, direttore generale del Teatro Regio, Barbara Minghetti, programmazione eventi del Regio, e l'imprenditore Andrea Chiesi.

 

VERDI OFF 2019 - IV edizione - dal 21 settembre al 20 ottobre 2019
Divertirsi insieme scoprendo e riscoprendo Giuseppe Verdi fuori dai teatri, in modo nuovo, lieve, giocoso, aperto, scanzonato.
Oltre 130 appuntamenti a ingresso libero in 30 giorni, più di 50 eventi in oltre 30 luoghi diversi, in occasione del Festival Verdi
Parma e dintorni
21 settembre – 20 ottobre 2019
IV edizione

Oltre 130 appuntamenti a ingresso libero, più di 50 eventi in 30 luoghi diversi a Parma e in provincia dal 21 settembre al 20 ottobre 2019, per stimolare, creare e condividere un’atmosfera festosa che abbracci ed emozioni contagiosamente chi vive e chi visita le terre del Maestro in occasione del Festival Verdi. Questo l’obiettivo di Verdi Off, la rassegna di appuntamenti collaterali al Festival Verdi, quest’anno alla sua IV edizione, che il Teatro Regio di Parma realizza con il Comune di Parma e con l’Associazione “Parma, io ci sto!”, sponsor Parmacotto, Engel&Völkers, offrendo occasioni diverse di incontro e scoperta della musica e dell’opera di Giuseppe Verdi a un pubblico ampio e di ogni età, alle famiglie, ai giovani, ai bambini e a coloro che si trovano in luoghi di cura e negli istituti penitenziari.
Le novità in programma in questa quarta edizione la caratterizzano nel segno della relazione e dell’integrazione. L’inaugurazione il 21 settembre sarà con una coinvolgente Verdi Street Parade che partendo dal Teatro Regio di Parma raggiungerà il cuore dell’Oltretorrente cittadino, per concludersi poi con una festa in Piazza Duomo. E proprio nel cuore dell’Oltretorrente sorgerà lo chapiteau del Verdi Circus, dove ci si potrà incontrare per assistere insieme a concerti, spettacoli, incontri.
Verdi off si conferma come l’occasione di abitare e vivere nel nome del Maestro i luoghi più belli e unici della città: il greto del torrente Parma, il Labirinto della Masone di Fontanellato, l’Auditorium Paganini di Renzo Piano, la cripta del Duomo di Parma, il Ponte Romano, la Camera di San Paolo, i cortili, le strade, le piazze e le case della città ducale, animate da teatro di figura, spettacoli itineranti, giostre musicali, recital, concerti corali, danza contemporanea, con protagonisti giovani artisti, musicisti, attori, un’intera famiglia di cantanti, padre, madre e cinque figli, in progetti che aprono il cuore all’incontro con gli altri, in musica.
Tanti gli appuntamenti divenuti già un classico della rassegna, che sono confermati anche per Verdi Off 2019: i concerti “davvero” da camera di Un recital in salotto dove la musica verdiana varca gli usci delle case per risuonare nell’intimità degli spazi casalinghi; le passeggiate dal sapore ottocentesco in Carrozza con Verdi dal Teatro Regio al Palazzo Ducale attraversando il Parco; l’appuntamento quotidiano alle ore 13.00 sotto i fornici del Regio per ascoltare le arie cantate dal vivo del Cucù verdiano; la sfida Verdi Rap dei giovani cantanti che dovranno reinterpretare un’opera verdiana, quest’anno Rigoletto, in chiave rap; il pic-nic al Parco Ducale con dress code tricolore per un momento di condivisione e convivialità accompagnato da musica e danza.E poi ancora nuove sfide e nuovi spettacoli, concerti, mostre, installazioni, dj-set, incontri, proiezioni, progetti speciali per portare il Festival fuori dai teatri, per condividere l’emozione di ritrovarsi nel nome di Verdi e diffondere la grandezza e la passione dell’uomo e dell’artista in modo lieve, giocoso e aperto, anche laddove la musica è solo apparentemente distante o irraggiungibile.

INAUGURAZIONE
Dopo aver posto l’attenzione nelle precedenti edizioni sull’innovazione e la tecnologia in rapporto agli spazi urbani, l’inaugurazione di Verdi Off 2019 vuole esaltare l’importanza della relazione sociale e umana. Sarà quindi una divertente e variegata Verdi Street Parade, commissione di Verdi Off in prima assoluta, a coinvolgere il pubblico il 21 settembre dalle ore 18.00 in una festa in musica itinerante che invade strade e piazze dell’Oltretorrente, partendo dal Teatro Regio, per concludersi in Piazza del Duomo alle 22.30 in un percorso ricco di sorprese. Protagonisti della serata, a cura di Giacomo Costantini e del Circo El Grito, attori, musicisti, cantanti, ballerini, circensi, bande, cori, performer, orchestre, che si alternano fino a sera, invadendo le strade chiuse al traffico per l’occasione con performance e concerti dedicati al Maestro e alle sue opere, reinterpretate attraverso i linguaggi più diversi e trasversali, dando vita a un grande spettacolo itinerante sotto le stelle, che coinvolge anche associazioni musicali e culturali, esercenti commerciali e ristoratori. Alla parata parteciperanno attivamente tutti coloro che, accogliendo l’invito della call promossa da Verdi Off, hanno candidato la propria performance artistica ispirata a Verdi.

VERDI CIRCUS
Dal 21 settembre al 6 ottobre 2019, Piazzale Picelli, nel cuore dell’Oltretorrente cittadino, sarà animato dallo chapiteau del Verdi Circus, commissione di Verdi Off in prima assoluta, a cura di Circo El Grito in collaborazione con Teatro Necessario. Nel grande tendone di Verdi Circus l’arte circense incontra il melodramma, due linguaggi diversi, uniti da curiose affinità poetiche, storiche e culturali nello spettacolo, con le musiche di Giuseppe Verdi e la scrittura scenica di Giacomo Costantini, Il Cigno di Busseto e il pavone indiano, che ripercorre la vicenda del pavone regalato a Verdi dal sindaco di Busseto: il Maestro, anziché lasciarlo scorrazzare nel giardino di villa Sant’Agata, pensò per lui un altro destino. Scopritelo con noi!
I biglietti-invito per le 11 recite in programma sono offerti da partner e sponsor del Festival Verdi e potranno essere ritirati in loco, fino a esaurimento posti, un’ora prima dell’inizio.

LE NOVITÀ DI VERDI OFF 2019
Tante le novità della quarta edizione di Verdi Off, nel segno del teatro di figura, spettacoli itineranti, giostre musicali, concerti corali e per organo, danza contemporanea, con protagonisti giovani, artisti, musicisti, donne migranti e native, un coro di rifugiati.
Verdi e il cane infernale, lo spettacolo di burattini con protagonisti Verdi, Wagner e il feroce cane Tannhäuser sarà in scena nel greto del torrente Parma. Una storica tragedia lo spettacolo a cura di Teatro del Cerchio, ispirato all’opera I due Foscari, è ambientato nel suggestivo Labirinto della Masone a Fontanellato. Venezia e i suoi canali, l’amore per la propria città e un verdetto iniquo, i temi dell’ingiustizia e della reclusione si snodano sulle note di un violoncello e attraverso le parole, quasi sussurrate, di due narratori che si sono “perduti” in un labirinto di ipotesi. In Piazzale Inzani Casa Verdi, musica e parole per raccontare l’uomo, l’artista, il contadino, il mecenate e il politico, a cura di Club dei 27 e con i Cantanti del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma. In Coro a Palazzo il concerto del Coro dell’Opera di Parma con un programma interamente dedicato alle pagine più amate e conosciute del repertorio verdiano. All’Auditorium Paganini i protagonisti dell’acclamata serie televisiva La Compagnia del Cigno, allievi del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, si raccontano in uno speciale concerto che li vede interpreti dalla finzione alla realtà, musicisti prima che attori, presentarsi in un reale sodalizio musicale, frutto del percorso formativo e artistico che li ha portati all’esordio della propria carriera. Presso la Camera di San Paolo Luisa Miller. La signora della canzone italiana, una rilettura a cura di Teatro del Cerchio dell’opera verdiana dedicata alle donne, attraverso i testi di Schiller intrecciati alle parole e alle melodie che hanno reso celebre in tutto il mondo la canzone italiana degli anni ’60 e ’70. Nella Cripta del Duomo di Parma, in collaborazione con la Diocesi di Parma, Torniamo all’antico… il Gruppo Vocale Famiglia Sala, padre, madre e cinque figli: un’intera famiglia - caso unico nel panorama della polifonia vocale - in uno speciale concerto che traccia un percorso nella storia della musica sacra, da quella moderna alle sue radici antiche, con un doveroso omaggio a Giuseppe Verdi. Al Ponte Romano e alla Chiesa di san Ludovico due appuntamenti con Mors! sulle musiche della Messa da Requiem di Verdi uno spettacolo di danza contemporanea sul tema della solennità della perdita, un viaggio dove la musica, potente e struggente, è la guida per confrontarsi sul paradigma della vita. Commissione di Verdi Off in prima assoluta Il rifugio della sabbia. Intime nostalgie dal Nabucco, in scena un gruppo di donne di tutto il mondo, vecchie e nuove cittadine, migranti e native, insieme a un coro maschile di rifugiati, che come in Nabucco, guardano alla terra lasciata e alla terra ritrovata per ridisegnare relazioni, storie, idee, pensieri e per intercettare i cambiamenti in atto. L’esilio come smarrimento e perdita, ma anche come condizione di salvezza e rinascita che sembra annunciare il mondo di domani. In Viva Verdi! Un’intervista impossibile a Giuseppe Verdi, a cura di Fabio Larovere, un approfondimento sugli anni cruciali della storia d’Italia, di cui la musica del Maestro è considerata l’ideale colonna sonora, sfidando il mito per restituire all’esperienza umana e artistica del grande compositore la sua umanità, fatta di tradizione, passione e talento. Una giostra musicale, una speciale bilancia fatta di musica e persone su cui provare l’ebrezza di roteare e fluttuare sospesi nell’aria, sospinti da melodie verdiane suonate al pianoforte, è La dinamica del Controvento a cura di Teatro Necessario in coproduzione con Tutti Matti per Colorno e Compagnie Grandet Douglas. Un ciclo di concerti per organo a cura dell’Accademia Organistica di Parma con formazioni strumentali e orchestrali sempre diverse: Voices and Pipes, Drum and Pipes, English Pipes, Symphonic Pipes.

I CLASSICI DI VERDI OFF
Tornano gli appuntamenti divenuti già un classico irrinunciabile di Verdi Off. I concerti di Un recital in salotto, grazie a coloro che accoglieranno l’invito a mettere a disposizione per qualche ora la propria casa e il proprio pianoforte per un recital lirico con gli allievi del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” e il coordinamento musicale di Donatella Saccardi. Ogni giorno alla stessa ora e per tutto il Festival Verdi, si rinnovano gli applauditi appuntamenti con il Cucù verdiano dai fornici del Teatro Regio, un momento speciale per emozionarsi e lasciare che le più celebri arie verdiane interpretate sul balcone dai giovani cantanti del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma accompagnati al pianoforte interrompano la frenesia della quotidianità. Un cestino colmo di prelibatezze e tanta voglia di stare insieme e divertirsi è tutto ciò che è richiesto per vivere un momento di amichevole convivialità in Bianchi Rossi e Verdi, il pic-nic al Parco Ducale organizzato da Parma 360° Festival, con dress code tricolore, accompagnati da musica e performance dal vivo. L’irrinunciabile passeggiata Con Verdi in carrozza, un tuffo nel passato, il giro turistico in carrozza con un cocchiere in livrea, partendo dal Teatro Regio, attraverso il Cortile della Pilotta per avventurarsi nel Parco Ducale. Giunge alla terza edizione il concorso Verdi Rap, a cura di Cristina Bersanelli e Chiara Bella, che unisce il mondo dei giovani a quello dell’opera lirica. In un palcoscenico all’aperto, immersi nel verde del Parco Ex Eridania, uno dei più belli di Parma, i dieci rapper che si saranno guadagnati la finale con i loro inediti ispirati a Rigoletto si sfidano davanti al pubblico e alla giuria presieduta dal rapper Mastafive. A tenerli a battesimo, un super ospite, il cui nome sarà rivelato solo quella sera. In Un palco all’opera col Club dei 27, Giuseppe Verdi, le sue opere, i protagonisti e le loro storie, raccontati dalle opere in persona, ovvero dai soci del Club dei 27, il gruppo di appassionati verdiani di Parma celebre nel mondo. Sempre con loro la visita speciale Alla scoperta del Club dei 27, un luogo intrigante e denso di passione.

IN NOME DI VERDI ALLA SCOPERTA DI PALAZZI, CHIOSTRI, MUSEI
Si rinnovano anche gli appuntamenti con Verdi in Oltretorrente i concerti organizzati in collaborazione con il Comitato Oltretorrente per portare la musica del Maestro (e non solo) “de dla da l’acqua”, nel centro storico e nei principali quartieri della città; i Verdi Recital, arie, duetti e brani delle opere verdiane interpretate dei solisti dell’Accademia Verdiana al Circolo di lettura e conversazione, alla Rocca dei Rossi e a Palazzo Bossi Bocchi-Fondazione Cariparma; in Danze verdiane allo CSAC a cura di Società di danza Parma, all’ombra dell’Abbazia di Valserena, in un vortice di cappelli a cilindro e  crinoline, coppie di ballerini in costume d’epoca danzano su alcune delle più celebri pagine del repertorio ottocentesco, trasformando lo spazio in una grande sala da ballo; al Chiostro ex Convento San Cristoforo: Tramonto verdiano, in attesa dell’imbrunire un concerto di musiche verdiane riarrangiate per un quartetto di sassofoni; un pomeriggio di musica e di festa con sinfonie, marce e fantasia delle opere verdiane con Verdi Band; Musica al Museo Glauco Lombardi un viaggio nel repertorio musicale da camera, fonte di ispirazione per generazioni di compositori che hanno creato melodie immortali entrate nel cuore di tutti; solcati i portoni della Chiesa di San Ludovico, prende il via il Gala in nero, con musica live, photo corner, aperinoir e tante sorprese, con dress code obbligatorio total black; al crepuscolo saranno gli straordinari allestimenti sonori de Il Rumore del Lutto, giunto alla XIII edizione, a traghettare il pubblico in un tempo divenuto infinito; Sguardi in scena il progetto di Roberto Ricci, fotografo del Teatro Regio di Parma che offre al pubblico dei passanti un racconto fatto di molte storie: emozioni, sentimenti, pensieri negli sguardi degli artisti in scena, raccolti dal vivo dai palchi di proscenio del Teatro; la Festa di chiusura di Verdi Off, per concludere insieme la quarta edizione di Verdi Off all’insegna della musica e del divertimento.

PROGETTI SPECIALI
Anche quest’anno l’emozione della musica verdiana e lo spirito gioioso di Verdi Off varcano i muri del carcere e dell’Ospedale dei Bambini. Presso gli Istituti Penitenziari di Parma, con la partecipazione del Coro dei detenuti dell’Istituto Penitenziario di Parma e dei cantanti del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, va in scena un’inedita versione dell’opera Nabucco, con l’attore Bruno Stori che cura testi e regia, per creare momenti di condivisione attraverso l’opera lirica. Riservato ai piccoli degenti dell’Ospedale dei Bambini Pietro Barilla e alle loro famiglie, Racconto corale è una storia in musica e parole, per vivere le emozioni del teatro in un luogo di cura e sperimentare la potenza della musica che colma il cuore di gioia, grazie al Coro di Voci Bianche della corale Giuseppe Verdi di Parma diretto da Beniamina Carretta.

CASA DELLA MUSICA E BIBLIOTECHE PER VERDI OFF
Numerosi gli appuntamenti realizzati in collaborazione con la Casa della Musica: Quelle Sere... Sempreverdi divertenti e interessanti documentari dedicati ai lati inediti del genio di Giuseppe Verdi, a cura di Giuseppe Martini, con approfondimenti sulle opere in scena al Festival Verdi attraverso i documenti dell’Archivio storico del Teatro Regio; nell’ambito delle celebrazioni del centenario della morte di Arrigo Boito, la mostra documentaria Boito librettista e compositore a lui dedicata; in collaborazione con l’Associazione Le Verdissime Verdi e Bertolucci: un capriccio per raccontarsi una vera e propria lezione “verdiana” in musica e parole, partendo dall’amore che il poeta Attilio Bertolucci nutriva per il Maestro; Il Suono e il Segno, un concerto speciale con brani celebri affiancati a pezzi di raro ascolto, trascritti per ensemble strumentale.
Il Servizio Biblioteche del Comune di Parma realizza Viva W…Erdi. L’eredià di Verdi e Wagner nei libri e nella musica, un ciclo di incontri e conversazioni intorno al Maestro, Richard Wagner e altri grandi compositori con Leonardo Distaso, Oreste Bossini, Andreina Contessa, Gottfried Wagner, Ludovica Carrara-Verdi, Emanuela Carrara-Verdi, Claudio Ricordi, Carla Moreni, Giovanni Bietti, Marco Capra.

IL PROGETTO VINCITORE DELLA CALL TO ARTISTS
Quattro luoghi, quattro scene, quattro opere che prendono vita nel tessuto cittadino: è “Parma In-scena” il progetto ideato e realizzato da Ilaria Ferrari, Francesco Garulli, Laura Valcavi, Annalisa Zanichelli vincitore della Call to artists Verdi Off, che vedrà dal 21 settembre al 20 ottobre 2019 quattro architetture-simbolo della città di Parma, animarsi con altrettante istallazioni dedicate alle opere in programma al Festival Verdi. A essere protagonisti sono i luoghi: Piazzale Barezzi, Giardini di San Paolo, Piazzale della Pace, Torrione Visconteo, che rievocando le ambientazioni delle opere in cartellone con i colori di Verdi Off e del Festival Verdi, invitano i passanti a prendere parte allo spettacolo. Con la musica, i testi, le interviste e gli approfondimenti sulla trama delle quatto opere, la messinscena è compiuta. 

PARTNER E SPONSOR
Verdi Off è realizzato in occasione del Festival Verdi dal Teatro Regio di Parma con Comune di Parma, Parma 2020 Capitale Italiana della Cultura, “Parma, io ci sto!”. Sponsor Parmacotto, Engel&Völkers.
Si ringrazia inoltre per la collaborazione Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla”, Istituti Penitenziari di Parma, Casa della Musica, Archivio Storico Ricordi, Accademia Verdiana, Teatro del Cerchio, Servizio Biblioteche del Comune di Parma, CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Museo Glauco Lombardi, Labirinto della Masone, Accademia Organistica di Parma, Circo El Grito, Parma 360° Festival, Teatro Medico Ipnotico, AIPO Agenzia Interregionale per il fiume Po, Teatro Necessario, Comitato Oltretorrente, Società di Danza Parma, Gruppo Appassionati Verdiani - Club dei 27, Associazione Le Verdissime, Artemis Danza, Festina Lente Teatro, Vagamonde, Associazione Positive River.
Il Festival Verdi è realizzato grazie al contributo di Ministero per i beni e le attività culturali, Comune di Parma, Parma 2020 Capitale Italiana della Cultura, Reggio Parma Festival, Regione Emilia-Romagna. Major partner Fondazione Cariparma. Main partners Chiesi, Crédit Agricole Cariparma. Media partner Mediaset. Main sponsor Iren, Barilla. Sponsor Opem, Dallara, Unione Parmense degli Industriali. Sostenitori Dulevo, Mutti, Sicim, Smeg, Cantine Ceci, Agugiaro & Figna, La Giovane Advisor AGFM. Con il supporto di “Parma, io ci sto!”. Con il contributo di Diocesi di Parma, Comitato per San Francesco del Prato, Comune di Busseto, Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto, Opera Europa, Camera di Commercio di Parma, Fondazione Monte Parma, Ascom. Partner artistici Coro del Teatro Regio di Parma, Fondazione Arturo Toscanini, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, Società dei Concerti di Parma, Orchestra Giovanile della Via Emilia, Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, Barezzi Festival. Sostenitori tecnici IgpDecaux, MacroCoop, Milosped, Grafiche Step, Andromeda’s, De Simoni, Azzali. Tour operator partner Parma Incoming.


PROGRAMMA

sabato 21 settembre 2019
Anteprima Festival Verdi, inaugurazione Verdi Off
dalle ore 18.00 alle ore 22.30 dal Teatro Regio di Parma a Piazzale Picelli
ore 22.30 Fine parata in Piazza del Duomo

VERDI STREET PARADE
Attori, cantanti, ballerini e circensi sull’ali dorate
Per l’inaugurazione di Verdi Off una grande festa in musica invade strade e piazze dell’Oltretorrente, partendo dal Teatro Regio, per concludersi in Piazza del Duomo, e animando il tragitto che accompagna il pubblico in un percorso ricco di sorprese. Attori, musicisti, cantanti, ballerini, circensi, bande e cori si susseguono in spettacoli e concerti dedicati al Maestro e alle sue opere, interpretate e reinterpretate secondo i linguaggi più diversi e trasversali, per dare vita a un grande spettacolo itinerante sotto le stelle.
A cura di GIACOMO COSTANTINI, Circo El Grito
Commissione di Verdi Off in prima assoluta

Teatro Regio di Parma
dal 21 settembre al 20 ottobre 2019, ore 13.00
CUCÙ VERDIANO
Ogni giorno alla stessa ora e per tutto il Festival Verdi, un’aria verdiana interpretata al balcone da giovani cantanti accompagnati al pianoforte. Un momento speciale per emozionarsi e lasciare che la musica interrompa la frenesia della quotidianità.
Con CANTANTI DEL CONSERVATORIO “ARRIGO BOITO” DI PARMA
Coordinamento musicale DONATELLA SACCARDI
In collaborazione con Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma

Parco Ducale
domenica 22 settembre 2019, ore 13.00
BIANCHI ROSSI E VERDI
Pic-nic al parco
Un pic-nic sull’erba con dress code tricolore, accompagnati da musica e performance. Un cestino colmo di prelibatezze e tanta voglia di stare insieme e divertirsi è tutto ciò che è richiesto per vivere un momento di amichevole convivialità. In caso di maltempo l’evento non avrà luogo.
A cura di Parma 360° Festival

Greto del Torrente Parma
domenica 22 settembre 2019, ore 16.00
VERDI E IL CANE INFERNALE
Spettacolo di burattini
Durante una passeggiata, Verdi e Wagner discutono animatamente di musica. Il Maestro di Busseto, infervorato, va via in malo modo. Wagner decide allora di dargli una lezione sguinzagliando il feroce cane Tannhäuser che terrorizza così tanto la città che su di lui viene messa una taglia. Solo un uomo riuscirà a domarlo. Chi sarà?
Burattinaio PATRIZIO DALL’ARGINE
Assistente VERONICA AMBROSINI
A cura di Teatro Medico Ipnotico
In collaborazione con AIPO Agenzia Interregionale per il fiume Po
In caso di maltempo lo spettacolo si terrà nella Chiesa di San Ludovico.

Piazzale Picelli, Chapiteau Verdi Circus
domenica 22 settembre 2019, ore 21.00
venerdì 27 settembre 2019, ore 21.00
sabato 28 settembre 2019, ore 18.00 e ore 21.00
domeica 29 settembre 2019, ore 1800 e ore 21.00
venerdì 4 ottobre 2019, ore 21.00
sabato 5 ottobre 2019, ore 18.00 e ore 21.00
domenica 6 ottobre 2019, ore 18.00 e ore 21.00
VERDI CIRCUS
Il Cigno di Busseto e il pavone indiano
Varietà circense contemporaneo su arie verdiane per musicisti e circensi
Nel grande tendone di Verdi Circus l’arte circense incontra il melodramma, due linguaggi così diversi, ma uniti da curiose affinità poetiche, storiche e culturali. In scena la vicenda del pavone regalato a Verdi dal sindaco di Busseto: il Maestro, anziché lasciarlo scorrazzare nel giardino di villa Sant’Agata, preferì mangiarlo! Il lato sperimentale di questo cabaret è allora connesso alla profondità delle viscere, non solo a quelle del corpo, ma anche a quelle della terra, da cui l’acrobata si stacca volteggiando in aria, trasportato dalle note del Maestro.
A cura di Circo El Grito
In collaborazione con Teatro Necessario
Scrittura scenica GIACOMO COSTANTINI
Occhio esterno FABIANA RUIZ DIAZ BELTRAN
Musiche di GIUSEPPE VERDI
Luci DOMENICO DE VITA
Con FABIANA RUIZ DIAZ, ANDREA FARNETANI, GIACOMO COSTANTINI,
LEONARDO ADORNI, JACOPO MARIA BINACHINI, ALESSANDRO MORI,
CRISTIANA MORELLI, FLAVIO MARCELLO BARBUI
Commissione di Verdi Off in prima assoluta
I biglietti per gli spettacoli, offerti da partner e sponsor del Festival Verdi, possono
essere ritirati in loco un’ora prima dell'inizio e fino esaurimento posti.

martedì 24 settembre 2019, ore 18.30
EFA Studio di Architettura
mercoledì 9 ottobre 2019, ore 19.00
Istituto delle Orsoline
venerdì 11 ottobre 2019, ore 18.30
UN RECITAL IN SALOTTO
La musica verdiana varca gli usci delle case per risuonare in concerti “davvero” da camera, interpretati da giovani cantanti nell’intimità degli spazi casalinghi e nella bellezza di luoghi da scoprire che diventano il palcoscenico speciale di un concerto verdiano.
Con ALLIEVI DEL CONSERVATORIO “ARRIGO BOITO” DI PARMA
Coordinamento musicale DONATELLA SACCARDI
Ingresso libero fino a esaurimento posti, prenotazione obbligatoria:
Tel. 0521 203949 - verdioff@teatroregioparma.it
Se hai un pianoforte e vuoi ospitare un recital scrivi a verdioff@teatroregioparma.it

Circolo Giovane Italia
giovedì 26 settembre 2019, ore 18.00
VERDI IN OLTRETORRENTE
Un concerto con musiche del Maestro (e non solo) “de dla da l’acqua”, nel cuore della città, a due passi dalla casa di Arturo Toscanini.
Con ORCHESTRA INSIEME
In collaborazione con Comitato Oltretorrente

Rocca dei Rossi, San Secondo Parmense
venerdì 27 settembre 2019, ore 17.00
VERDI RECITAL
Arie, duetti e brani dalle opere verdiane interpretati dai solisti del “Corso di alto perfezionamento in repertorio verdiano”, accompagnati al pianoforte.
Con SOLISTI DELL’ACCADEMIA VERDIANA
In collaborazione con Accademia Verdiana

Labirinto della Masone, Fontanellato
venerdì 27 settembre 2019, ore 18.30
UNA STORICA TRAGEDIA
Spettacolo ispirato all’opera I due foscari
Venezia e i suoi canali, l’amore per la propria città e un verdetto iniquo I temi dell’ingiustizia e della reclusione si snodano sulle note di un violoncello e attraverso le parole, quasi sussurrate, di narratori che si sono “perduti” in un labirinto di ipotesi. Il “se avessi” è ricorrente in questo smarrimento, quasi a creare un naturale labirinto di parole. Perdersi per ritrovarsi, in versi e parole.
Con MARIO MASCITELLI, GABRIELLA CARROZZA
Contrabbasso CLAUDIO SAGUATTI
A cura di Teatro del Cerchio
Si ringrazia Labirinto della Masone
I biglietti per lo spettacolo, offerti da partner e sponsor del Festival Verdi, possono
essere ritirati in loco un’ora prima dell'inizio e fino esaurimento posti.

Chiesa di San Vitale
venerdì 27 settembre 2019, ore 21.00
VOICES AND PIPES
Concerto all’organo
Pagine corali e strumentali di Gabriel Fauré per voci e organo.
Con CORALE CITTÀ DI PARMA
Musiche di GABRIEL FAURÉ
A cura di Accademia Organistica di Parma

Cappella del Convitto Maria Luigia
sabato 28 settembre 2019, ore 17.00
VIVA W...ERDI
L’eredità di Verdi e di Wagner nei libri e nella musica
Il mondo ebraico intorno a Wagner e Verdi
Un incontro dedicato alla nuova edizione degli scritti di Richard Wagner “Il giudaismo nella musica”.
Con LEONARDO DISTASO, ORESTE BOSSINI, ANDREINA CONTESSA
A cura di Servizio Biblioteche del Comune di Parma

Teatro Regio di Parma
domenica 29 settembre 2017, dalle ore 15.00 alle ore 18.00
CON VERDI IN CARROZZA
Un tuffo nel passato, un giro turistico in carrozza con un cocchiere in livrea, partendo dal Teatro Regio, attraverso il Cortile della Pilotta, per avventurarsi nel Parco Ducale. Il giro dura circa 30 minuti.
Prenotazione obbligatoria Tel. 0521 203949 - verdioff@teatroregioparma.it

CSAC, Abbazia di Valserena
domenica 29 settembre 2019, ore 16.00
DANZE VERDIANE ALLO CSAC
All’ombra dell’Abbazia di Valserena, in un vortice di cilindri e crinoline, coppie di ballerini in costume d’epoca danzano su alcune delle più celebri pagine del repertorio ottocentesco, trasformando lo spazio in una grande sala da ballo.
Coreografie e costumi Società di Danza Parma
Direzione artistica ENRICO ZANIBONI
A cura di Società di Danza Parma

Casa della Musica
mercoledì 2, 9,16 ottobre 2019, ore 17.30
QUELLE SERE...SEMPREVERDI
I lati inediti del genio di Giuseppe Verdi in una serie di documentari dedicati al Maestro, con approfondimenti sulle opere in scena al Festival Verdi attraverso i documenti dell’Archivio storico del Teatro Regio
A cura di GIUSEPPE MARTINI
Realizzato da Casa della Musica
In collaborazione con Classica

Cappella del Convitto Maria Luigia
giovedì 3 ottobre 2019, ore 17.00
VIVA W...ERDI
L’eredità di Verdi e di Wagner nei libri e nella musica
Lessico famigliare: un incontro/confronto
Verdi - Wagner - Ricordi
Verdi, Wagner e Ricordi si incontrano nella conversazione dei loro eredi.
Con GOTTFRIED WAGNER, LUDOVICA CARRARA-VERDI,
EMANUELA CARRARA-VERDI, CLAUDIO RICORDI, CARLA MORENI
A cura di Servizio Biblioteche del Comune di Parma

Piazzale Inzani
giovedì 3 ottobre 2019, ore 17.30
giovedì 10 ottobre 2019, ore 17.30
giovedì 17 ottobre 2019, ore 17.30
CASA VERDI
Musica e parole per raccontare Verdi uomo, artista, agricoltore, mecenate, politico.
Con CANTANTI DEL CONSERVATORIO “ARRIGO BOITO” DI PARMA
Coordinamento musicale DONATELLA SACCARDI
A cura di Club dei 27

Famija Pramzana
giovedì 3 ottobre 2019, ore 20.30
VERDI IN OLTRETORRENTE
Un concerto con musiche del Maestro (e non solo) “de dla da l’acqua”, nel cuore della città, a due passi dalla casa di Arturo Toscanini.
Con ALLIEVI DEL CONSERVATORIO “ARRIGO BOITO” DI PARMA
Coordinamento musicale DONATELLA SACCARDI
In collaborazione con Comitato Oltretorrente

Ospedale dei Bambini Pietro Barilla
venerdì 4 ottobre 2019, ore 11.00
RACCONTO CORALE
Un racconto in musica e parole riservato ai piccoli degenti e alle loro famiglie per vivere le emozioni del Teatro in un luogo di cura e sperimentare così la potenza del linguaggio che attraverso la musica e il canto può raggiunge il cuore e colmarlo di gioia.
Con CORO DI VOCI BIANCHE DELLA CORALE GIUSEPPE VERDI DI PARMA
Maestro del coro BENIAMINA CARRETTA
Voce recitante GABRIELLA CARROZZA
Lo spettacolo non è aperto al pubblico.

Casa della Musica
sabato 5 ottobre 2019, ore 11.00
BOITO LIBRETTISTA E COMPOSITORE
Il Nerone nell’'Archivio Storico Ricordi
Inaugurazione della mostra
Nell’ambito delle celebrazioni del centenario della morte di Arrigo Boito, la Casa della Musica realizza una mostra documentaria dedicata al grande librettista e compositore.
Realizzato da Casa della Musica
In collaborazione con Archivio Storico Ricordi

Palazzo Rangoni Farnese - Prefettura di Parma
sabato 5 ottobre 2019, ore 12.00
IN CORO A PALAZZO
Un concerto corale con un programma interamente dedicato alle pagine più amate e conosciute del repertorio verdiano.
Con CORO DELL’OPERA DI PARMA
Maestro del coro EMILIANO ESPOSITO

Teatro Regio di Parma
sabato 5 ottobre, dalle ore 15.00 alle 18.00
UN PALCO ALL’'’OPERA COL CLUB DEI 27
Giuseppe Verdi, le sue opere, i protagonisti e le loro storie, raccontati dalle opere in persona, ovvero dai soci del Club dei 27, il gruppo di appassionati verdiani di Parma celebre nel mondo.
In collaborazione con Club dei 27

Casa della Musica
sabato 5 ottobre 2019, ore 17.00
VERDI E BERTOLUCCI: UN CAPRICCIO PER RACCONTARSI
Una vera e propria lezione “verdiana” in musica e parole, partendo dall’amore che il poeta Attilio Bertolucci nutriva per il Maestro.
Soprano DIANA ROSA CARDENAS ALFONSO
Pianoforte GIUSEPPE VACCARO
Attore MASSIMILIANO SOZZI
Con CARLA MORENI
A cura di Luciana Dallari
Realizzato da Casa della Musica
In collaborazione con Associazione Le Verdissime

Chiesa di S. Vitale
sabato 5 ottobre 2019, ore 17.00
DRUM AND PIPES
Concerto per organo e percussioni
Sinfonie e preludi del repertorio operistico italiano per organo e percussioni.
A cura di Accademia organistica di Parma

Auditorium Paganini
sabato 5 ottobre 2019, ore 18.30
LA COMPAGNIA DEL CIGNO
I protagonisti della fortunata serie televisiva, studenti del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, si raccontano in uno speciale concerto. Dalla finzione alla realtà, musicisti prima che attori, si presentano in un reale sodalizio musicale, frutto del percorso formativo e artistico che li ha portati all’esordio della propria carriera.
Violino HILDEGARD DE STEFANO, LEONARDO MAZZAROTTO
Pianoforte EMANUELE MISURACA, ARIO NIKOLAUS SGROI
Musiche di WOLFGANG AMADEUS MOZART,
GIUSEPPE VERDI, FRANZ LISZT, MAURICE RAVEL

Tettoia del Parco Ex Eridania
sabato 5 ottobre 2019, ore 21.00
VERDI RAP
Giunge alla terza edizione il concorso che unisce il mondo dei giovani e quello dell’opera lirica. In un palcoscenico all’aperto, immersi nel verde di uno dei parchi più belli di Parma, i dieci rapper che si saranno guadagnati la finale con i loro inediti ispirati a Rigoletto si sfidano davanti al pubblico e alla giuria presieduta dal rapper Mastafive. A tenerli a battesimo, un super ospite, il cui nome sarà rivelato solo quella sera.
A cura di CRISTINA BERSANELLI, CHIARA BELLA
Dj set L’IKEET e DJ OVER
Coreografie MARTINA MASCITTI
Regia ALESSANDRO GOLINELLI
In collaborazione con Ass. culturale Made In Art, Comune di Parma,
Ascom Parma, Labadini s.r.l., McLuc Culture, Studio Nuova Gente,
Parma Lirica, Cid Accademia Danza e Spettacolo

Circolo di lettura e conversazione
domenica 6 ottobre 2019, ore 17.00
venerdì 11 ottobre 2019, ore 21.00
domenica 20 ottobre 2019, ore 17.00
VERDI RECITAL
Arie, duetti e brani dalle opere verdiane interpretati dai solisti del “Corso di alto perfezionamento in repertorio verdiano”, accompagnati al pianoforte.
Con SOLISTI DELL’ACCADEMIA VERDIANA
In collaborazione con Accademia Verdiana

Camera di San Paolo
lunedì 7 ottobre 2019, ore 17.30
LUISA MILLER
La signora della canzone italiana
Una rilettura dell’opera verdiana dedicata alle donne, attraverso i testi di Schiller intrecciati alle parole e alle melodie che hanno reso celebre in tutto il mondo la canzone italiana negli anni ‘60 e ‘70. Una storia che rimanda ad altri testi o ad altri drammi in cui la figura della donna è quasi sempre costretta a rinunciare al proprio amore o considerata arma di scambio in vendette personali e giochi di potere.
Con MARIO MASCITELLI, GABRIELLA CARROZZA
Dj set MARCO PIPITONE
A cura di Teatro del Cerchio
I biglietti per lo spettacolo, offerti da partner e sponsor del Festival Verdi,
possono essere ritirati in loco un’ora prima dell’inizio e fino esaurimento posti.

Palazzo Bossi Bocchi - Fondazione Cariparma
martedì 8 ottobre 2019, ore 18.30
VERDI RECITAL
Arie, duetti e brani dalle opere verdiane interpretati dai solisti del Corso di tecnica e stile del repertorio verdiano dell’Accademia Verdiana.
Con SOLISTI DELL’ACCADEMIA VERDIANA
In collaborazione con Accademia Verdiana

Cripta del Duomo di Parma
mercoledì 9 ottobre 2019, ore 21.00
TORNIAMO ALL’'ANTICO...
Concerto di musica sacra
Padre, madre e cinque figli: un’intera famiglia - caso unico nel panorama della polifonia vocale - in uno speciale concerto che traccia un percorso nella storia della musica sacra, da quella moderna alle sue radici antiche, con un doveroso omaggio a Giuseppe Verdi.
GRUPPO VOCALE FAMIGLIA SALA
Soprani CATERINA MARIA SALA, LUCIA AMARILLI SALA
Contralti MARIA BEDENDO SALA, MARGHERITA MARIA SALA
Tenore GIOVANNI SEBASTIANO SALA
Baritono PAOLO SALA
In collaborazione con Diocesi di Parma
I biglietti per il concerto, offerti da partner e sponsor
del Festival Verdi, possono essere ritirati in loco un’ora
prima dellinizio e fino esaurimento posti.

Teatro del Convitto Maria Luigia
giovedì 10 ottobre 2019, ore 17.00
VIVA W...ERDI
L’eredità di Verdi e di Wagner nei libri e nella musica
La “tinta” di Aida
Un incontro per approfondire gli aspetti legati al ruolo dell’orchestra nella drammaturgia verdiana.
Di e con GIOVANNI BIETTI
A cura di Servizio Biblioteche del Comune di Parma

Circolo Parma Lirica
giovedì 10 ottobre 2019, ore 20.30
VERDI IN OLTRETORRENTE
Un concerto con musiche del Maestro (e non solo) “de dla da l’acqua”, nel cuore della città, a due passi dalla casa di Arturo Toscanini.
Con TRIO PIANISTICO DI BOLOGNA
In collaborazione con Comitato Oltretorrente

Club dei 27
Sabato 12 ottobre, ore 11.00 e ore 11.45
ALLA SCOPERTA DEL CLUB DEI 27
Una visita speciale in un luogo intrigante e denso di passione, con curiosità e aneddoti raccontati dai membri del più esclusivo club dedicato al Maestro. La visita ha una durata di circa 30 minuti. L’ingresso è libero e la prenotazione obbligatoria.
In collaborazione con Club dei 27
Info e prenotazioni Tel. 0521 203949, verdioff@teatroregioparma.it

Ponte Romano
sabato 12 ottobre 2019, ore 16.00
Chiesa di San Ludovico
venerdì 18 ottobre 2019, ore 21.00
MORS!
Sulle musiche della Messa da Requiem di Verdi, uno spettacolo di danza contemporanea sul tema della perdita e sulla solennità che ne consegue. Si distinguono, si fondono e si moltiplicano tre visuali in una danza sensibile ed energica. Un viaggio dove la musica, potente e struggente, è la guida per confrontarsi sul paradigma della vita.
Coreografia e regia CAMILLA NEGRI
Musiche di GIUSEPPE VERDI
Compagnia RODAN PROJECT
In coproduzione con ARTEMIS DANZA

Chiesa di S. Giovanni Evangelista
sabato 12 ottobre 2019, ore 16.30
ENGLISH PIPES
Concerto all’organo
Un omaggio all’Inghilterra attraverso brani trascritti per organo, dall’inno composto da Verdi in occasione dell’Esposizione Universale del 1862 a composizioni di Handel, Stanley, Walond e molti altri.
Organo JOHN BRYDEN
A cura di Accademia organistica di Parma

Chiostro ex Convento di San Cristoforo
Sede Pizzarotti & C. S.p.A
sabato 12 ottobre 2019, ore 18.00
TRAMONTO VERDIANO
In attesa del tramonto, un concerto di musiche verdiane riarrangiate per un quartetto di sassofoni, in uno dei più bei chiostri nel cuore del centro storico.
SAXOFOLLIA
Sax soprano FABRIZIO BENEVELLI
Sax contralto GIOVANNI CONTRI
Sax tenore MARCO FERRI
Sax baritono ALESSANDRO CREOLA
I biglietti per il concerto, offerti da partner e sponsor del Festival Verdi, possono essere ritirati in loco un’ora prima dell'inizio e fino esaurimento posti.

Portici del Grano
domenica 13 ottobre 2019, ore 15.00
VERDI BAND
Un pomeriggio di musica e di festa con sinfonie, marce e fantasie dalle opere verdiane con il Corpo Bandistico “Giuseppe Verdi” di Parma diretto da Alberto Orlandi, l’Associazione Filarmonica cittadina “G. Andreoli” di Mirandola diretta da Gianni Malavasi e il Corpo Bandistico “L. Grossi” di Viadana diretto da Fabio Codeluppi.

Museo Glauco Lombardi
domenica 13 ottobre 2019, ore 16.00
MUSICA AL MUSEO
Un viaggio nel repertorio musicale da camera, fonte di ispirazione per generazioni di compositori che hanno creato melodie immortali entrate nel cuore di tutti. Il concerto è gratuito per i visitatori muniti di biglietto d’ingresso al Museo (Euro 5).
Prenotazione consigliata Tel. 0521 233727, glaucolombardi@libero.it.

Chiesa di San Ludovico
domenica 13 ottobre 2019, ore 17.00
IL RIFUGIO DELLA SABBIA
Intime nostalgie dal Nabucco
Come in Nabucco, i protagonisti dello spettacolo guardano alla terra lasciata e alla terra ritrovata per ridisegnare relazioni, storie, idee, pensieri e per intercettare i cambiamenti in atto. L’esilio come smarrimento e perdita, ma anche come condizione di salvezza e rinascita che sembra annunciare il mondo di domani. In scena un gruppo di donne di tutto il mondo, vecchie e nuove cittadine, migranti e native, insieme ad un coro maschile di rifugiati.
Ideazione ANDREINA GARELLA, MARIO FONTANINI
Regia ANDREINA GARELLA
Ambientazione MARIO FONTANINI
Direzione musicale AILEM CARVAJAL
A cura di Festina Lente Teatro e Vagamonde
Commissione di Verdi Off in prima assoluta

Chiesa di Santa Maria del Quartiere
martedì 15 ottobre 2019, ore 20.30
VERDI IN OLTRETORRENTE
Un concerto con musiche del Maestro (e non solo) “de dla da l’acqua”, nel cuore della città, a due passi dalla casa di Arturo Toscanini.
Con ORCHESTRA INSIEME
In collaborazione con Comitato Oltretorrente

Chiesa di San Ludovico
mercoledi 16 ottobre 2019, ore 21.00
VIVA VERDI!
Intervista impossibile a Giuseppe Verdi
Parlare con Verdi significa dare voce ad anni cruciali della storia d’Italia, di cui la sua musica è considerata l’ideale colonna sonora. In un’intervista impossibile al Maestro, un approfondimento su questa connessione, sfidando il mito per restituire all’esperienza umana e artistica del grande compositore la sua umanità, fatta di tradizione, passione e talento.
A cura di FABIO LAROVERE
Attore LUCIANO BERTOLI
Pianoforte GIOVANNI COLOMBO
I biglietti per lo spettacolo, offerti da partner e sponsor del Festival Verdi, possono
essere ritirati in loco un’ora prima dell’inizio e fino esaurimento posti.

Cappella del Convitto Maria Luigia
giovedì 17 ottobre 2019, ore 17.00
VIVA W...ERDI
L’eredità di Verdi e di Wagner nei libri e nella musica
Il triangolo...sì: Verdi, Vagner e Toscanini
Un incontro dedicato al grande direttore d’orchestra e al suo rapporto con due giganti della musica.
Con MARCO CAPRA
A cura di Servizio Biblioteche del Comune di Parma

Corale Verdi
giovedì 17 ottobre 2019, ore 20.30
VERDI IN OLTRETORRENTE
Un concerto con musiche del Maestro (e non solo) “de dla da l’acqua”, nel cuore della città, a due passi dalla casa di Arturo Toscanini.
Con ALLIEVI DEL CONSERVATORIO “ARRIGO BOITO” DI PARMA
In collaborazione con Comitato Oltretorrente

Museo del Suono
venerdì 18 ottobre 2019, ore 17.00
IL SUONO E IL SEGNO
Un concerto speciale con brani celebri affiancati a pezzi di raro ascolto, trascritti per ensemble strumentale.
A cura di Casa della Musica
In collaborazione con Fondazione Arturo Toscanini

Chiesa di S. Giovanni Evangelista
venerdì 18 ottobre 2019, ore 21.00
SYMPHONIC PIPES
Concerto per organo e orchestra
Un concerto dedicato al compositore e organista Marco Enrico Bossi, personalità di spicco nel panorama musicale internazionale a cavallo tra Otto e Novecento.
Musiche di MARCO ENRICO BOSSI
Organo GIOVANNA EMANUELA FORNARI
Con I MUSICI DI PARMA
Direttore SIMONE CAMPANIN
A cura di Accademia organistica di Parma

Istituti Penitenziari di Parma
sabato 19 ottobre 2019, ore 12.00
NABUCCO
Il Teatro Regio, come propulsore di cultura sociale, porta la gioia e l’emozione della musica dal vivo in luoghi che non sempre possono goderne, creando momenti di condivisione attraverso l’opera lirica. Nabucco rivive così in una versione inedita, con la partecipazione dei detenuti dell’Istituto Penitenziario.
Attore, testi, regia BRUNO STORI
Con CANTANTI DEL CONSERVATORIO “ARRIGO BOITO” DI PARMA,
CORO DEI DETENUTI DELL’ISTITUTO PENITENZIARIO DI PARMA
Coordinamento musicale DONATELLA SACCARDI
Laboratori musicali GABRIELLA CORSARO
Lo spettacolo non è aperto al pubblico.

Chiesa di San Ludovico
sabato 19 ottobre 2019, ore 17.00
GALA IN NERO
Viaggiatori sedicenti, spiriti inquieti, antiche anime. Al crepuscolo saranno gli straordinari allestimenti sonori de Il Rumore del Lutto, giunto alla XIII edizione, a traghettare il pubblico in un tempo divenuto infinito. Solcati i portoni della Chiesa di San Ludovico, prende il via il Gala in nero, con musica live, photo corner, aperinoir e tante sorprese, con dress code obbligatorio total black.
A cura di MARIA ANGELA GELATI, MATHIAS MOCCI, MARCO PIPITONE
I biglietti per il gala, offerti da partner e sponsor del Festival Verdi, possono
essere ritirati in loco un’ora prima dell’inizio e fino esaurimento posti.

Auditorium Paganini, Sala ipogea
sabato 19 ottobre 2019, ore 22.00
FESTA DI CHIUSURA DI VERDI OFF
Un party esclusivo per concludere la quarta edizione di Verdi Off all’insegna della musica, della contaminazione e del divertimento.
In collaborazione con Parma 360° Festival,
Associazione Positive River

Portici del Grano
domenica 20 ottobre 2019, dalle ore 11.00 alle 13.00
e dalle ore 15.30 alle 18.00
LA DINAMICA DEL CONTROVENTO
Una giostra musicale, una speciale bilancia fatta di musica e persone su cui provare l’ebrezza di roteare e fluttuare sospesi nell’aria, sospinti da melodie verdiane suonate al pianoforte. Un carosello musicale che vi porterà lontano, senza dover muovere un passo.
Di JULIEN LETT
A cura di Teatro Necessario
Coproduzione Teatro Necessario, Tutti Matti per Colorno,
Compagnie Grandet Douglas (FR)
In collaborazione con La Francia in Scena (stagione dell’Institut Français Italia)
I biglietti, offerti da partner e sponsor del Festival Verdi, possono essere ritirati
in loco un’ora prima dell’inizio e fino esaurimento posti.

Bar La Pulcinella
domenica 20 ottobre 2019, ore 18.00
VERDI IN OLTRETORRENTE
Un concerto con musiche del Maestro (e non solo) “de dla da l’acqua”, nel cuore della città, a due passi dalla casa di Arturo Toscanini.
Con IL CUBO DI KUBRICK
In collaborazione con Comitato Oltretorrente

Piazzale Carlo Alberto dalla Chiesa
dal 21 settembre al 20 ottobre 2019
SGUARDI IN SCENA
Mostra fotografica
Emozioni, sentimenti, pensieri negli sguardi degli artisti in scena, raccolti dal vivo dai palchi di proscenio del Teatro Regio di Parma. Sguardi in scena è un progetto di Roberto Ricci, fotografo del Teatro Regio che offre al pubblico dei passanti un racconto fatto di molte storie. A ogni artista è stato chiesto di associare al proprio ritratto, liberamente, un pensiero. I testi, con la presentazione di Michele Pertusi, sono stati adattati da Elena Formica, amata giornalista e musicista.
Foto ROBERTO RICCI

Piazzale Barezzi
Giardini di San Paolo
Piazzale della Pace
Torrione Visconteo
dal 21 settembre al 20 ottobre 2019
PARMA IN-SCENA
Progetto vincitore della Call to artists Verdi Off
Ideazione e realizzazione ILARIA FERRARI,
FRANCESCO GARULLI, LAURA VALCAVI, ANNALISA ZANICHELLI


Ufficio Stampa: s&ta - seta.uffstampa@gmail.com
Press Officer: Sonia Dametto - soniapress@teletu.it - sonia.dametto@icloud.com -sonia.dametto@gmail.com
Responsabile Area Comunicazione, Editoria e Stampa
Paolo Maier - T. +39 0521 203969 - p.maier@teatroregioparma.it - stampa@teatroregioparma.it - www.teatroregioparma.it

Teatro Regio di Parma,
strada Garibaldi, 16/A
43121 Parma - Italia

Print Friendly, PDF & Email

Il festival della Peste, Fondazione Lazzaretto, Milano, dal 4 al 7/10/2018

Giovedì 4 ottobre apertura del Festival,  ore 18.30  Inaugurazione della mostra  “ROSSO PESTIFERO. TABU' E ROSSETTO" e aperitivo ore 21.00 NINA MADÙ E LE RELIQUIE COMMESTIBILI PESTIFERO concerto per  giaguare urbane. Un’esplorazione del femminile attraverso un programma di talk, workshop, concerti, proiezioni, installazioni e performance. Una riflessione “pestifera” sul concetto di femminile, oltre gli stereotipi e i ruoli imposti:…
Per saperne di più

Milano Attraverso Festival, Milano, 29/09 – 22/12/2018

Scopri MilanoAttraverso: festival culturale + portale geo-storico
Fai un viaggio nel tempo con un semplice clic sul portale web MilanoAttraverso.it
Vivi la città con il Festival MilanoAttraverso: più di 40 eventi gratuiti offerti da decine di enti e associazioni culturali milanesi

Presentato martedì 25 settembre 2018 a Palazzo Reale, nella Sala delle Conferenze "Scopri MilanoAttraverso: festival culturale + portale geo-storico"introdotto da Domenico Piraina - Direttore di Palazzo Reale, Comune di Milano

da Pierfrancesco Majorino - Assessore Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano, Giuliana Bensa - Presidente Azienda di Servizi alla Persona Golgi Redaelli, Alberto Fontana - Commissario Fondazione Cariplo, Gianpietro Borghini - Consigliere Fondazione AEM, Marco Bascapè - Coordinamento MilanoAttraverso, Come nasce il progetto, Simone Abbottoni - Presidente APS Non Riservato, Presentazione del Festival MilanoAttraverso. Tre testimonial hanno raccontato la loro esperienza di navigazione: Carlo Fumagalli - Giornalista, Primo viaggio interattivo, Ilda Curti - Presidente associazione IUR - Innovazione Urbana e Rigenerazione, Storie di welfare e comunità solidali e Giacomo Biraghi - Fondatore associazione Secolo Urbano, L’età dell’oro di Milano.

MilanoAttraverso. Persone e luoghi che trasformano la città è una rete nata nel 2017 su iniziativa di ASP Golgi-Redaelli che, consapevole della ricchezza di testimonianze ed esperienze proprie di Milano in tema di accoglienza fin dall’Unità d’Italia, ha ideato un sistema per restituirle alla conoscenza collettiva come spunti per leggere in modo diverso anche il presente, attivando processi di consapevolezza critica ed elaborando meccanismi capaci di far scaturire delle naturali sinergie.
Negli ultimi 18 mesi i soggetti aderenti a MilanoAttraverso hanno promosso mostre d’arte partecipativa, concorsi fotografici e raccolte di documenti storici dal basso, testimonianze contemporanee in diretta dai territori milanesi, proiezioni, laboratori di storia, performance, incontri, conferenze.
Il tutto reso omogeneo dal tema dell’accoglienza, che negli ultimi secoli e fino a oggi, ha visto Milano sempre protagonista e ispiratrice di ottime pratiche.
MilanoAttraverso viene raccontato con lo sguardo di Non Riservato, rete di realtà creative per lo spazio pubblico, che ha adottato strategie non convenzionali di comunicazione ideando attività che potessero coinvolgere le comunità.
Al termine della prima parte del progetto, resa possibile grazie al contributo di Fondazione Cariplo e Fondazione AEM, MilanoAttraverso si prepara al lancio del portale geo-referenziato, innovativo strumento di consultazione aperto a tutti, e a un autunno che sarà la massima espressione della rete, composta inizialmente da poco meno di 20 realtà, e formata oggi da 35 enti e associazioni culturali milanesi.

 Il Festival MilanoAttraverso
Più di 40 eventi, che si incrociano con altre importanti rassegne culturali milanesi come Bookcity e Milanosifastoria: mostre, concerti, incontri, esplorazioni urbane, ma anche laboratori, presentazioni, convegni, seminari e conferenze, a cura dei 35 soggetti partner della rete MilanoAttraverso.


Le mostre
Immagini, testimonianze, documenti storici e rappresentazioni artistiche sono i contenuti principali delle mostre in programma. Una particolare attenzione viene riservata alla raccolta di materiale dal basso. Il coinvolgimento della comunità, con l’invito a condividere informazioni, fotografie, ricordi, racconti, è una pratica della rete MilanoAttraverso che ha già dato ottimi risultati. Due esempi di questo tipo di esperienza sono le mostre “Alla scoperta del territorio De Angeli - Bande Nere” e “Luoghi e volti della via Padova. Piccola storia per immagini di una ‘periferia’ in movimento”. Più di cinquanta fotografie d’epoca, tra le migliaia di documenti che il pubblico ha generosamente condiviso, saranno in mostra in due luoghi simbolo di quei territori: dal 9 ottobre nell’Istituto Piero Redaelli di via D’Alviano, che ha già ospitato diverse iniziative di MilanoAttraverso, e dal 10 ottobre nell’ex chiesetta del Parco Trotter.
Una restituzione dinamica del materiale d’archivio e un approccio artistico contemporaneo sono obiettivi e prerogative del modo di operare della rete MilanoAttraverso. In tutte le mostre proposte, allestimenti coinvolgenti sono pensati per incontrare il pubblico e offrire uno sguardo sul passato con riferimenti continui e contestualizzati al presente.

1915-1918. Ebrei per l'Italia Memoriale della Shoah - piazza Edmond J. Safra 1, Milano
La mostra rimarrà aperta fino al 4 novembre 2018; orari: lunedì, ore 10-19; martedì, mercoledì e giovedì, ore 10-14.30; prima domenica del mese, ore 10-18
Ingresso al Memoriale: 10€ adulti; 5€ studenti e over 65
Un grande numero. Segni immagini parole del 1968 a Milano (l’iniziativa rientra nel calendario italiano dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018)
BASE – via Bergognone 34, Milano
Inaugurazione: 2 ottobre 2018, ore 18.
La mostra rimarrà aperta fino al 22 ottobre 2018; orari: tutti i giorni, ore 11-19, ingresso gratuito; visite guidate per le scuole su prenotazione scrivendo a: didattica@fondazioneisec.it
Alla scoperta del territorio De Angeli - Bande Nere
Istituto Redaelli – via Bartolomeo d’Alviano 78, Milano
Inaugurazione: 9 ottobre 2018, ore 18.
La mostra rimarrà aperta fino al 20 novembre 2018; orari: tutti i giorni, ore 9-19
Luoghi e volti della via Padova. Piccola storia per immagini di una ‘periferia’ in movimento
ex chiesetta del Parco Trotter – via Giacosa 46, Milano
Inaugurazione: 10 ottobre 2018, ore 17.30.
La mostra rimarrà aperta fino all'11 novembre 2018; orari: giovedì, venerdì e sabato, ore 16.30-18.30; domenica 11 novembre, ore 10.30-13
La Grande Guerra al Pio Albergo Trivulzio (evento inserito nel palinsesto “Novecento Italiano” del Comune di Milano)
Pio Albergo Trivulzio – via Antonio Tolomeo Trivulzio 15, Milano
Inaugurazione: 12 ottobre 2018, ore 18.
La mostra rimarrà aperta fino al 30 novembre 2018; orari: tutti i giorni, ore 9-19.
Tutti i lunedì e mercoledì dal 15 ottobre al 28 novembre sarà possibile effettuare in loco delle visite guidate - laboratori per le scuole, su prenotazione scrivendo a: museo@pioalbergotrivulzio.it
Hacking Monuments // Simona Da Pozzo
ArtCityLab, via Donatello 7, Milano
Inaugurazione: 21 novembre 2018, ore 18.30
Per info: artcitylab@gmail.com
Milano è casa mia
Negozio Civico ChiAmaMilano – via Laghetto 2, Milano
Inaugurazione: 18 dicembre 2018, ore 18.
La mostra rimarrà aperta fino al 22 dicembre 2018; orari: lunedì-venerdì, ore 10-20; sabato, ore 12-20

Gli incontri
Gli incontri sono sempre occasioni di confronto e di scambio. Seminari, convegni e conferenze hanno un taglio laboratoriale perché l'utente sia messo nelle condizioni di dare un proprio contributo.
In programma anche la proiezione del film di Giulia Ciniselli "Prossima fermata via Padova" dove il dibattito e l'incontro con gli autori è sempre centrale e sentito.
Ne L'Officina dello storico i partecipanti - in questo caso insegnanti e studenti di scuole elementari, medie e superiori - hanno la possibilità di indagare sui fatti storici in prima persona, confrontando dal vivo documenti, foto, dipinti e altre fonti messe a disposizione dagli archivi aderenti alla rete: un’esperienza emozionante che viene proposta anche nei laboratori per gli adulti.
Il ciclo di conferenze sull'arte sociale permette al visitatore di osservare da un punto di vista privilegiato capolavori dell'arte di fine '800 che intersecano momenti straordinari di impegno civico e sociale.

Le visite itineranti
In alcune occasioni sarà possibile partecipare a esplorazioni urbane, grazie a guide speciali che costruiranno attorno al pubblico un universo immersivo e storicamente rigoroso. Rappresentazioni teatrali itineranti e passeggiate performative impegneranno i visitatori in situazioni insolite e memorabili, dove da un lato godere di uno spettacolo coinvolgente e dall’altro approfondire un tema o un episodio legato alla storia urbana. In questo modo MilanoAttraverso restituisce la città come un teatro di esperienze in cui riconoscersi e sorprendersi.

Il portale geo-referenziato Milanoattraverso.it
Racconta l’evoluzione del territorio milanese alla luce di cinque aree tematiche: migrazione, lavoro, benessere sociale, impegno civile, trasformazione del territorio.
Gli utenti potranno fare ricerche contestualizzate sulla storia economica e sociale della città, attraverso le biografie dei suoi protagonisti, i flussi migratori, la storia delle comunità che qui si sono formate e insediate. Inoltre sarà possibile consultare immagini, foto, testi d’archivio, cartografie storiche e testimonianze audio/video, in una modalità spazio-temporale che connette il corredo documentale direttamente alla città e alla sua trasformazione.
La piattaforma partecipativa di MilanoAttraverso permette di esplorare per macro tematiche le ricerche storiche e d’archivio che i soggetti della rete aderenti all’iniziativa stanno studiando ed elaborando.
Una prima fase del progetto è stata finalizzata alla creazione di una piattaforma comunicativa e di collaborazione sia per gli utenti che per i soggetti della rete: www.milanoattraverso.it
Questo portale è stato sviluppato come un luogo virtuale dove presentare le linee d’azione e le news per promuovere i numerosi eventi e proposte culturali, con il fine di coinvolgere diversi pubblici e rendere partecipata l’iniziativa.
Il portale integra e diffonde anche i contributi multimediali di “Voci dalla città”, luogo di testimonianza e narrazione dal basso dei territori coinvolti.
Le piattaforme social - come Facebook, Youtube, Instagram etc. - sono i canali pensati per facilitare la condivisione collettiva e la creazione di una community di interesse rispetto al progetto, alle sue tematiche e alle sue attività.
La seconda componente del progetto è incentrata sugli aspetti storici, archivistici e documentali della ricerca. Le sezioni Percorsi, Protagonisti e Mappe offrono la possibilità di conoscere l’evoluzione del territorio milanese alla luce di cinque aree tematiche (migrazione, lavoro, benessere sociale, impegno civile, trasformazione del territorio) che contestualizzano e raccontano la storia economica e sociale della città, le vicende dei suoi abitanti, i flussi migratori, la storia delle comunità che qui si sono formate e insediate.
Le singole narrazioni fanno emergere le storie individuali, le biografie dei protagonisti, i luoghi e le istituzioni, anche tramite il corredo documentale costituito da immagini, foto, testi d’archivio, cartografie storiche e testimonianze audio/video.
I contenuti del portale sono consultabili anche in una modalità geo-storica che li connette direttamente alla città e alla sua trasformazione.
La sezione mappe permette, infatti, di consultare un sistema cartografico organizzato secondo diverse soglie storiche e altrettante planimetrie di Milano su cui si possono consultare e filtrare i dati secondo categorie documentali e criteri storico/spaziali legati all’evoluzione urbana.

Progetto grafico e design dell'esperienza utente: Letizia Bollini e Sara Radice
Sviluppo Tecnologico: Fabio Sturaro e Michele Zonca
Coordinamento redazionale: Lucia Aiello


IL PROGRAMMA
29 settembre 2018
Passeggiata guidata: “Ferrovia e Scalo di Porta Genova: futuro e tracce di memoria”
Orario: 10.00-12.00; ritrovo: Passerella Biki, angolo via Tortona
2 ottobre 2018 Ciclo Arte sociale a Milano
Conferenza: “Attilio Pusterla, Alle cucine economiche di Porta Nuova, 1887
(Sede: Galleria d’Arte Moderna – via Palestro 16, Milano)
Orario: 18.00
3 ottobre 2018 Passeggiata artistica con le compagnie malviste “Monumento_Specific INCONTRI
(Da Piazza Beccaria a Stazione Centrale, Milano)
Orario: 18.30-20.00
Partecipazione libera
4 ottobre 2018 Dagli archivi alle scuole. Laboratori storico-interdisciplinari di educazione alla cittadinanza, Seminario di formazione e presentazione delle proposte de L’Officina dello storico per l’anno scolastico 2018-2019
(sede: Palazzo Archinto - via Olmetto 6, Milano)
Orario: 9.30-17.30
6 ottobre 2018 Festa di Casa Jannacci
(sede: Casa dell’Accoglienza Enzo Jannacci – viale Ortles 69, Milano)
Orario: 15.00-19.00
8 ottobre 2018 Ciclo Le Milano di Enzo Jannacci e…
Primo incontro: Diversità, immigrazione ed esclusione/inclusione in alcune canzoni di Enzo Jannacci (e Dario Fo)
(sede: Ospedale Maggiore – Aula Milani, via Francesco Sforza 28, Milano)
Orario: 17.30-19.30
10 ottobre 2018 Scuola di storia orale: Il ’68 e la digital oral history
(sede: BASE – via Bergognone 34, Milano)
Orario: 10.00-18.00
Iscrizione entro il 5 ottobre 2018. Info per iscriversi sul sito dell’AISO: www.aisoitalia.org
11 ottobre 2018 Scuola di storia orale: Il ’68 e la digital oral history
(sede: Fondazione ISEC – largo Alfonso La Marmora 17, Sesto San Giovanni)
Orario: 9.30-18.00
Iscrizione entro il 5 ottobre 2018. Info per iscriversi sul sito dell’AISO: www.aisoitalia.org
11 ottobre 2018 Presentazione del volume “Sessantotto. Due generazioni
(sede: Fondazione ISEC – largo La Marmora 17, Sesto San Giovanni)
Orario: 15.30
13 ottobre 2018 Visita teatrale itinerante con Dramatrà: Le cucine economiche e l’assistenza ai senza tetto nella Milano di fine Ottocento
(sede: Ex Cucine Economiche e Unione Femminile Nazionale – via Monte Grappa 8 e corso di Porta Nuova 32, Milano)
Orario: 11:00; 14:30; 16:30
14 ottobre 2018 Visita teatrale itinerante con Dramatrà: Le cucine economiche e l’assistenza ai senza tetto nella Milano di fine Ottocento (evento inserito nella manifestazione “Domenica di carta”)
(sede: Archivio di Stato – via Senato 10, Milano)
Orario: 16.00
16 ottobre 2018 Convegno: Angelo Pagani sociologo e riformatore sociale nel centenario della nascita
(sede: Facoltà di Scienze Politiche, Università Statale – via Conservatorio 7, Milano)
Orario: 15.00
17 ottobre 2018 Esiti edizione 2017-2018 del Laboratorio didattico L’Officina dello storico
(sede: Società Umanitaria – via San Barnaba 48, Milano)
Orario: 9.30-16.30
17 ottobre 2018 Presentazione del volume “Ragazze nel ‘68
(sede: BASE – via Bergognone 34, Milano)
Orario: 17.30
17 ottobre 2018 Incontro: La memoria di un quartiere: dal Vigentino alla Crocetta
(sede: Biblioteca Vigentina – Corso di Porta Vigentina 15, Milano)
Orario: 18.15
19 ottobre 2018 Ciclo Le Milano di Enzo Jannacci e…
Secondo incontro: Le Milano di Jannacci, Bianciardi e Lizzani: La vita agra (1962 e 1964)
(sede: Negozio civico ChiAmaMilano – via Laghetto 2, Milano)
Orario: 17.30-19.30
20 ottobre 2018 Proiezione del documentario “Prossima fermata via Padova
(sede: ex chiesetta del Parco Trotter – via Giacosa 46, Milano)
Orario: 17.30
22 ottobre 2018 Visita guidata alla mostra “Margherita Sarfatti. Segni, colori e luci a Milano
(sede: Museo del Novecento – piazza Duomo 8, Milano)
Orario: 17.30
Ingresso alla mostra: 10€ adulti; 8€ ridotti
22 ottobre 2018 Sognatori e ribelli: finissage della mostra “Un grande numero. Segni immagini parole del 1968 a Milano
(sede: BASE – via Bergognone 34, Milano)
Orario: 18.30
24 ottobre 2018 Conferenza: “Nascita delle cooperative edificatrici in risposta
al disagio quotidiano agli inizi del ‘ 900”
(sede: Istituto Redaelli – via Bartolomeo d’Alviano 78, Milano)
Orario: 18.00
26 ottobre 2018 Ciclo Le Milano di Enzo Jannacci e…
Terzo incontro: Le Milano di Jannacci, Viola e Monicelli: Romanzo popolare (1974)
(sede: Biblioteca Valvassori Peroni – via Carlo Valvassori Peroni 56, Milano)
Orario: 17.30-19.30
27 ottobre 2018 Passeggiata guidata: Milano dal nodo d'acque al nodo ferroviario. Il sistema dei trasporti dal ponte delle Gabelle al Parco Trotter
Orario: 11.00
Prenotazione obbligatoria. Per info: www.openhousemilano.org
4 novembre 2018 Concerto del Coro ANA in occasione della chiusura della mostra “1915-1918 Ebrei per l’Italia” nella ricorrenza della fine della Grande Guerra, 4 novembre 1918
(sede: Memoriale della Shoah – piazza Edmondo J. Safra 1, Milano)
Orario da definire
5 novembre 2018 Seminario: Le trasformazioni sociali e urbane dagli anni '60 a City Life (nell’ambito della V edizione del Progetto Milanosifastoria)
(sede: Urban Center – Galleria Vittorio Emanuele II 11/12, Milano)
Orario: 14.30-18.30
6 novembre 2018 Conferenza: Le Milano di Franco Fortini (nell’ambito della V edizione del Progetto Milanosifastoria)
(sede: Biblioteca Sicilia – via Luigi Sacco 14, Milano)
Orario: 18.00-20.00
7 novembre 2018 Ciclo Arte sociale a Milano
Conferenza: “Giuseppe Pellizza da Volpedo, Il Quarto Stato, 1901
(sede: Museo del Novecento – piazza Duomo 8, Milano)
Orario: 18.00
8 novembre 2018 Seminario: Aspetti della trasformazione urbana nella Milano del passato (nell’ambito della V edizione del Progetto Milanosifastoria)
(sede: Circolo Culturale ARCI Umanitaria – via Solari 40, Milano)
Orario: 15.00-18.00
8 novembre 2018 Laboratorio: Le origini dei ricoveri per i senza tetto (nell’ambito della V edizione del Progetto Milanosifastoria)
(sede: Negozio civico ChiAmaMilano – via Laghetto 2, Milano)
Orario: 18.30-20.30
9 novembre 2018 Seminario: In & Out. Emigranti e immigrati nel cinema italiano dell’età repubblicana (nell’ambito della V edizione del Progetto Milanosifastoria)
(sede: Società Umanitaria – via San Barnaba 48, Milano)
Orario: 9.30-12.30
10 novembre 2018 Incontro: “...a migliaia di miglia lontano da ogni carezza che potesse suonare affetto”. La nostalgia dell'Italia nell'emigrazione del secondo dopoguerra: le Cronache d'Italia di Annibale Del Mare (evento inserito nel palinsesto “Novecento Italiano” del Comune di Milano)
(sede: Archivio di Stato – via Senato 10, Milano)
Orario: 11.00
10 novembre 2018 Incontro: “Quartiere, Quartieri (e Borghi) di Milano” (nell’ambito della V edizione del Progetto Milanosifastoria)
(sede: Biblioteca Chiesa Rossa – via San Domenico Savio 3, Milano)
Orario: 16.00-18.00
13 novembre 2018 Concerto della Corale Ambrosiana: “Omaggio a Rossini
(sede: Casa Verdi – piazza Buonarroti 29, Milano)
Orario: 17.30
15 novembre 2018 Reading: “Se tutte le scuole fossero così, che sogno!” (evento inserito nel programma di Bookcity 2018)
(sede: ex chiesetta del Parco Trotter – via Giacosa 46, Milano)
Orario: 17.30-19.00
17 novembre 2018 Incontro: MilanoAttraverso. Sguardi sulla città che cambia (evento inserito nel programma di Bookcity 2018)
(sede: Museo del Risorgimento – via Borgonuovo 23, Milano)
Orario: 16.30-18.00
20 novembre 2018 Dal Gamba de legn alla Metropolitana: lo sviluppo del trasporto ferro-tranviario nella zona, conferenza in occasione della chiusura della mostra “Alla scoperta del territorio De Angeli – Bande Nere
(sede: Istituto Redaelli, via Bartolomeo d’Alviano 78, Milano)
Orario: 18.00
22 novembre 2018 Incontro: “Perché parlarne”, iniziativa nella ricorrenza degli 80 anni dell'entrata in vigore delle Leggi razziali in Italia (17 novembre 1938)
(sede: Archivio di Stato – via Senato 10, Milano)
Orario: 15.00-18.00
5 dicembre 2018 Convegno: “Archivi scolastici come risorsa didattica e come memoria di comunità: esperienze a confronto per costruire una rete condivisa
(sede: ex chiesetta del parco Trotter – via Giacosa 46, Milano)
Orario: 9.30-17.30

Aggiornamenti su www.milanoattraverso.it
Per info milanoattraverso@golgiredaelli.it

MilanoAttraverso. Persone e luoghi che trasformano la città è un progetto dell’ASP Golgi-Redaelli.
Il progetto, sostenuto da Fondazione Cariplo e da Fondazione AEM e condiviso da numerose istituzioni e associazioni culturali milanesi, vuole restituire alla collettività la storia di Milano come centro di una rete di solidarietà e inclusione sociale, dall’Unità nazionale a oggi.
Milano ha saputo inventare fin dall’Ottocento strutture e strumenti operativi sempre nuovi per affrontare le diverse ondate migratorie, accogliere le persone in cerca di migliori condizioni di vita e rispondere ai bisogni sociali dei “nuovi milanesi”.
Milano Attraverso vuole restituire alla città la conoscenza della rete storica della solidarietà milanese e delle esperienze passate, da interpretare anche come spunti per leggere in modo diverso il presente.
La rete, composta da enti con forte radicamento territoriale, vuole portare in luce le trame di assistenza e inclusione sociale che attraversano la storia e il volto di Milano.
Il progetto si esprime attraverso storie di incontri, di gratitudine, ma anche di trasformazioni e di passaggi.
Milano Attraverso è il racconto contemporaneo della sensibilità di Milano nell’accogliere il cambiamento.
Il progetto è guidato da una ricerca dinamica e valorizzante delle fonti, e coinvolge il pubblico cercando di attivare processi di consapevolezza critica. Tutte le esperienze sono raccolte in una piattaforma web, legata a specifici canali social per mantenere aperto il dialogo con la città.

www.milanoattraverso.it


L’ASP Golgi-Redaelli, che ha proposto la realizzazione del progetto, è una delle più importanti strutture lombarde di servizi alla persona. Attraverso le sedi di Milano, Abbiategrasso e Vimodrone, si dedica soprattutto all'assistenza e alla cura delle persone anziane. La sua esperienza è riconosciuta in campo sanitario ma anche in campo sociale e scientifico. Nel 2016 l’ente ha festeggiato mezzo secolo di attività (cura e ricerca) in ambito geriatrico. Ma la sua storia è molto più antica: erede dell’ex ECA di Milano, e prima ancora degli antichi Luoghi Pii Elemosinieri che hanno origine nei primi anni del 1300, l’Azienda di Servizi alla Persona Golgi-Redaelli ne ha assorbito anche il vasto patrimonio culturale, che comprende – tra l’altro – un cospicuo Archivio storico dove sono conservati numerosi documenti inerenti all’azione filantropica dei benefattori verso i bisogni della città e alle strutture assistenziali per le minoranze sociali e le persone in movimento.
Il Servizio Archivio e Beni Culturali dell’ASP Golgi-Redaelli è un centro di conservazione, studio e divulgazione particolarmente dinamico; il suo ruolo propositivo si è consolidato attraverso il dialogo e la collaborazione con studiosi di molte discipline e con altre istituzioni culturali, in primis quelle assistenziali. A questo si aggiunge l’azione svolta da più di dieci anni, presso le scuole di tutta la Lombardia, con il Laboratorio di didattica L’Officina dello storico.

www.golgiredaelli.it


Non Riservato è un’associazione di secondo livello che raccoglie le più importanti realtà milanesi che si occupano di creatività legata allo spazio pubblico. Le associazioni aderenti a Non Riservato si occupano di arte, comunicazione, architettura e design, socialità, teatro, urban games.

www.nonriservato.net


www.milanoattraverso.it - milanoattraverso@golgiredaelli.it - facebook.com/MilanoAttraverso
Marco Bascapè, ASP Golgi-Redaelli - M. 3496375685
Simone Abbottoni, APS Non Riservato M. 3497754550
Ufficio stampa: Véronique Enderlin - Les Enderlin - M. 3408525313 - veronique@enderlin.it

Print Friendly, PDF & Email

La Milanesiana 2018, Viaggio in Italia / 3, Rinascimento e distruzione, Gallerie d’Italia – Piazza Scala, Milano, 4/07/2018

Mercoledì 4 luglio 2018, ore 12, GALLERIE D’ITALIA - PIAZZA SCALA  VIAGGIO IN ITALIA / 3 - RINASCIMENTO E DISTRUZIONE [caption id="attachment_139555" align="alignnone" width="770"] Gao Xingjian[/caption] Introduce: Armando Besio Lectio magistralis: Gao Xingjian (Premio Nobel per la Letteratura 2000); Vittorio Sgarbi; Paolo Brusasco Intervengono: Marco Nereo Rotelli; Carmen Pellegrino Letture: Sabrina Colle Concerto: Valentino Corvino In collaborazione con Intesa Sanpaolo [caption id="attachment_139556" align="alignnone" width="3307"] Vittorio…
Per saperne di più