SiteLock

Archivi categoria : 55ª Biennale di Venezia Arte

 55ª Biennale Internazionale d’Arte di Venezia

Venezia, il sole illumina la Biennale

Con un boom di visitatori che hanno preso d'assalto i vaporetti e si sono sottoposti a lunghe code ai Giardini e all'Arsenale, si è aperta al pubblico la grande manifestazione della 55ª Biennale Internazionale d'Arte di Venezia.

Premiazioni 55. Biennale
foto© Gianni Marussi
 
 

Finalmente sotto il sole, con un boom di visitatori che hanno preso d'assalto i vaporetti e si sono sottoposti a lunghe code ai Giardini e all'Arsenale, si è aperta al pubblico la 55ma Biennale Internazionale d'Arte, alla presenza del Ministro per i Beni, le Attività culturali e il Turismo Massimo Bray che, ex direttore editoriale dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana, ha molto apprezzato il tema della mostra di Massimiliano Gioni "Il palazzo enciclopedico" e il Padiglione dell'Angola lo ha molto emozionato. "Nel nostro paese c'è una ricchezza di beni e persone che operano nella cultura che merita riconoscimento, io ci voglio provare."

Sono stati consegnati i Leoni d’oro alla carriera attribuiti dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Curatore della 55. Esposizione Massimiliano Gioni Maria Lassnig (nata nel 1919 a Kappel am Krappfeld, Austria) e Marisa Merz (nata nel 1926 a Torino, Italia). 
La Giuria della 55. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia presieduta da Jessica Morgan (Gran Bretagna) e composta da Sofía Hernández Chong Cuy (Messico), Francesco Manacorda(Italia), Bisi Silva (Nigeria) e Ali Subotnick (Stati Uniti), ha deciso di attribuire nel modo seguente i premi ufficiali:

Leone d’oro per la migliore Partecipazione nazionale all’Angola: Luanda, Encyclopedic City, Edson Chagas, per la capacità dei curatori e dell’artista che insieme riflettono sull’inconciliabilità  e complessità della nozione di sito.
Commissario: Ministero della Cultura. Curatori: Beyond Entropy (Paula Nascimento, Stefano Rabolli Pansera), Jorge Gumbe. Sede: Palazzo Cini, Dorsoduro 864

Leone d’oro per il miglior artista della mostra Il Palazzo Enciclopedico a Tino Sehgal (Gran Bretagna, 1976; Padiglione Centrale, Giardini) per l’eccellenza e la portata innovativa del suo lavoro che apre i confini delle discipline artistiche.

Leone d’argento per un promettente giovane artista della mostra Il Palazzo Enciclopedico Camille Henrot (Francia, 1978; Corderie, Arsenale) per aver contribuito con un nuovo lavoro capace di catturare in maniera dinamica e affascinante il nostro tempo.

La Giuria ha inoltre deciso di assegnare quattro menzioni speciali:

Menzioni speciali per gli artisti della mostra Il Palazzo Enciclopedico
:
Sharon Hayes (USA, 1970; Corderie, Arsenale) per la spinta a ripensare l’importanza dell’alterità e la complessità delle negoziazioni tra la sfera personale e quella pubblica.
Roberto Cuoghi (Italia, 1963; Corderie, Arsenale) per l’importante e convincente contributo alla Mostra Internazionale.

Menzioni speciali per le Partecipazioni nazionali:
Cipro e Lituania per l’originalità del formato curatoriale che vede insieme due paesi in una singola esperienza.
CiproLia Haraki, Maria Hassabi, Phanos Kyriacou, Constantinos Taliotis, Natalie Yiaxi, Morten Norbye Halvorsen, Jason Dodge, Gabriel Lester, Dexter Sinister, Commissario: Louli Michaelidou. Commissari Aggiunti: Angela Skordi, Marika Ioannou. Curatore: Raimundas Malašauskas 
LituaniaGintaras Didžiapetris, Elena Narbutaite, Liudvikas Buklys, Kazys Varnelis, Vytaute Žilinskaite, Morten Norbye Halvorsen, Jason Dodge, Gabriel Lester, Dexter Sinister, Commissari: Jonas Žokaitis, Aurime Aleksandraviciute. Curatore: Raimundas Malašauskas. 
Sede: Palasport Arsenale, Castello
Giappone per l’acuta riflessione sui temi della collaborazione e del fallimento.
abstract speaking - sharing uncertainty and collective acts, Koki Tanaka, Commissario: The Japan Foundation. Curatore: Mika Kuraya. Sede: Padiglione ai Giardini

La Giuria ha prestato particolare attenzione ai Paesi che sono riusciti a proporre uno sguardo originale sulla pratica artistica allargata della loro regione. La natura collaborativa dei tre padiglioni selezionati è stata per la giuria un’esperienza toccante.

"Che l'arte parli per sé", ha chiuso l'inaugurazione il presidente della Biennale Paolo Baratta,  annunciando che "nel 2015 apriremo il 1 maggio in contemporanea con l'Expo".

55. Esposizione Internazionale d'Arte

foto© Gianni Marussi
 

Il Palazzo Enciclopedico 1 giugno - 24 novembre 2013

La 55. Esposizione Internazionale d’Arte si svolgerà dal 1° giugno al 24 novembre 2013 ai Giardini e all’Arsenale, nonché in vari luoghi di Venezia.

Il titolo scelto dal curatore Massimiliano Gioni per la 55. Esposizione Internazionale d’Arte è: Il Palazzo Enciclopedico. Massimiliano Gioni ha introdotto la scelta del tema evocando l’artista auto-didatta italo-americano Marino Auriti che “il 16 novembre 1955 depositava presso l’ufficio brevetti statunitense i progetti per il suo Palazzo Enciclopedico, un museo immaginario che avrebbe dovuto ospitare tutto il sapere dell’umanità, collezionando le più grandi scoperte del genere umano, dalla ruota al satellite. L’impresa di Auriti rimase naturalmente incompiuta, ma il sogno di una conoscenza universale e totalizzante attraversa la storia dell’arte e dell’umanità e accumuna personaggi eccentrici come Auriti a molti artisti, scrittori, scienziati e profeti visionari che hanno cercato – spesso invano – di costruire un’immagine del mondo capace di sintetizzarne l’infinita varietà e ricchezza.

Venezia, Giardini – Arsenale, 1 giugno > 24 novembre 2013

Orario: 10.00 - 18.00

Chiuso il lunedì (escluso lunedì 3 giugno e lunedì 18 novembre 2013)

Biglietterie: Arsenale e Giardini

Biglietti d’ingresso: Intero Special 2days € 30 (pass valido per due giorni consecutivi per entrambe le sedi); Intero Regular € 25 (biglietto valido per un singolo ingresso per ciascuna sede anche in giorni non consecutivi); Ridotto € 22 (COOP, CTS, ISIC, ITIC, FAI, Touring Club, Cinema Più, Venice Card: Adult/Junior/San Marco, Rolling Venice Card, Carta Giovani); Ridotto € 20 (over 65, militari, residenti Comune di Venezia, su presentazione del biglietto del 57. Festival Internazionale di Musica Contemporanea, su presentazione del biglietto del 42. Festival Internazionale del Teatro e su presentazione dell’abbonamento alla 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica); Studenti Under 26 € 14 (con tessera o libretto universitario e con carta d’identità); Formula 2+2 € 50 (2 adulti + 2 under 14); Gruppo adulti € 15 (min. 10 persone, prenotazione obbligatoria); Gruppo studenti scuole secondarie € 10 (min. 10 persone, prenotazione obbligatoria); Gruppo studenti università € 12 (min. 10 persone, prenotazione obbligatoria); Gruppo studenti università convenzionate € 20 (min. 50 persone, prenotazione obbligatoria,il biglietto/accredito dà diritto a visitare entrambe le sedi espositive per 3 giorni consecutivi); Permanent pass € 80; Permanent pass studenti Under 26 € 50 (con carta d’identità); Permanent pass Venezia e provincia € 50 (con carta d’identità)

Ingresso gratuito: fino a 6 anni (inclusi), accompagnatori di invalidi, studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado che usufruiscono dei servizi educational

Sarà possibile acquistare alcune tipologie di biglietti online sul sito www.labiennale.org - Tel. 041 5218 828 - Fax 041 5218 732 - promozione@labiennale.org

 
Print Friendly, PDF & Email

55ª edizione Biennale Internazionale d’Arte, Giardini e Arsenale, Venezia, dal 1 giugno al 24/11/2013

La 55ª edizione della Biennale di Venezia, è all’insegna della trans-nazionalità e del multiculturalismo; conta ottantotto padiglioni, 10 i nuovi paesi invitati. Ha vinto il premio Leone d’oro il padiglione dell’Angola, con Luanda, Encyclopedic City di Edson Chagas, lavoro focalizzato sull’idea di una cartografia urbana del Luanda, complessa e imprevedibile, composta da poster fotografici della…
Per saperne di più

Venezia sposa il Tibet, Padiglione Tibet a Santa Marta

Il Padiglione torna nella città lagunare per la 55ª Biennale "Padiglione Tibet" si materializza a Venezia a Cà Zanardi nel 2011 grazie a Ruggero Maggi, ideatore e curatore, e nel 2012 a Torino a “Padiglione Italia", su invito di Vittorio Sgarbi, nella Sala Nervi del Palazzo delle Esposizioni. Ruggero Maggi si avvale, in questo caso, anche della collaborazione di Dossier Tibet, ISCOS, con il patrocinio del…
Per saperne di più