SiteLock

Archivi categoria : Archeologia

Ercolano e Pompei visioni di una scoperta, m.a.x. museo, Chiasso, fino al 06/05/2018

<span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span><span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span> In occasione dei 280 anni dalla scoperta di Ercolano e dei 270 anni da quella di Pompei, la mostra mette in luce come il ritrovamento di due tra i siti archeologici più importanti al…
Per saperne di più

Pompei, Franceschini: nuovi scavi stanno portando nuove eccezionali scoperte

“Pompei è simbolo di una storia di riscatto”

Pompei è il simbolo di una storia di riscatto. In questi anni è stato fatto un lavoro lungo e silenzioso e le possibilità di crescita sono ancora straordinarie. Superata l’emergenza sono adesso ripresi gli scavi nelle zone finora mai indagate. E, come vediamo, i risultati sono eccezionali”.
Così il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini.

Print Friendly, PDF & Email

Angelo e Alfredo Castiglioni parlano delle loro missioni in terra d’Africa, 27/03/2015

Di ritorno dalla loro quarta spedizione a Adulis, in Eritrea, Angelo e Alfredo Castiglioni, tra i più grandi documentaristi, raccontano la loro esperienza africana. Nel 1985 furono chiamati a collaborare alla prima trasmissione di informazione scientifica delle reti Fininvest "Big Bang" condotta da Jas Gavronsky.
Il sito di Adulis, in Eritrea, fu uno dei più importanti porti del Mediterraneo all'apice del suo sviluppo in Età romana, luogo strategico sin dall'Antico Egitto e fino all'Epoca bizantina.
Ripercorriamo con loro i temi essenziali del loro mal d'Africa.


Alfredo e Angelo Castiglioni,  nati a Milano il 18.03.1937, si sono laureati all'Università Cattolica. Risiedono a Varese. Giornalisti e archeologi, antropologi e etnologi di fama mondiale, autori fin dagli anni Cinquanta di inchieste etnografiche documentarie e numerose pubblicazioni sull’Africa.

157A

Da oltre cinquant'anni effettuano missioni di ricerca sul campo, soprattutto in Africa.
I risultati delle loro ricerche compiute nel Shara libico sud occidentale nel 1982 sui graffiti  preistorici della Valle del Bergiug, risalenti a 10/12.000 anni fa, sono stati esposti nell'ambito del XXVI festival di Spoleto.
Hanno legato il loro nome alla scoperta, avvenuta nel 1999, nel deserto Nubiano Sudanese di Berenice Pancrisia, la città tutta d'oro dei faraoni, citata da Plinio il Vecchio nella sua "Naturalis Historia" e di cui si era persa ogni traccia. Un ritrovamento che l'Accademico di Francia, Prof. Jea Vercoutter, ha annoverato "tra le grandi scoperte dell'archeologia". Per questa ricerca sono stati assegnati ai fratelli Castiglioni: Il premio De Clerq dell'Accademia di Francia. Una medaglia d'oro, per alti meriti culturali, dal Presidente della Repubblica Italiana, On. Francesco Cossiga. L"Ambrogino"
del Comune di Milano. La 'Taul Harry Fellow" della Fondazione Rotary International.

239A

Sono fondatori dell'associazione "CeRDO" ("Centro Ricerche sul Deserto Orientale) e sono membri del  Sudan Archealogical Research Society di Londra , della Società internazionale di studi nubiani e dell' "IICE" (Istituto italiano per la civiltà egizia).

19h

Hanno pubblicato sedici libri, tra i quali ricordiamo:
"Addio Ultimo Uomo" (Rusconi Editore) secondo classificato al Premio Bancarella del 1979; "Adams Schwarze Kinder", premiato come il "miglior libro etnologico" del 1975. "Madre Africa" (Mondadori Editore), che sintetizza quarant'anni di ricerche etnologiche in Africa; "L'Eldorado dei Faraoni" (De Agostini Editore), scritto in collaborazione con il Prof. Vercoutter, Accademico di Francia.
Hanno realizzato cinque film, distribuiti nei circuiti nazionali ed internazionali, tra i quali ricordiamo:
"Africa Ama" (1971); "Magia Nuda" (1975) con il commento di Alberto Moravia; "Addio Ultimo Uomo" (1979) con il commento di Vittorio Buttafava.
Hanno realizzato cinque film a lungometraggio, nonché numerosi documentari di divulgazione archeologica e condotto  5 puntate nella trasmissione "Reporter" di Canale 5.

38

Il Comune di Varese, in riconoscimento delle ricerche effettuate dai Fratelli Castiglioni, ha aperto al pubblico due sale di un Museo Etnografico, nel parco comunale di Villa Toeplitz, che raccoglie parte dei reperti raccolti in tanti anni di ricerche sul campo.

SalvaSalva

Print Friendly, PDF & Email